Perché papa Francesco convoca in Vaticano i capi dei Vescovi

Il Papa con una rappresentanza dei vescovi del Venezuela ricevuti in visita ad limina l’anno scorso

Il Papa con una rappresentanza dei vescovi del Venezuela ricevuti in visita ad limina l’anno scorso

Gli aspetti organizzativi dell'allestimento e della realizzazione sono coordinati sia dallo stesso presidente Vitale, che da Giovanni Brancato, vice presidente dell'associazione e art director dell'iniziativa per il Papa, con la supervisione di Vito Brusca, che si è occupato degli aspetti burocratici relativi alle varie autorizzazioni.

Il Pontefice ha fatto questa riflessione sull'elezione dei vescovi come Gesù l'ha fatta la prima volta, anche alla luce del fatto che in questo periodo a Roma si stanno facendo tre corsi per i vescovi: uno di aggiornamento per i presuli che hanno fatto 10 anni di episcopato - finito in questi giorni - uno per 74 vescovi che guidano le diocesi dei Territori di missione, che fanno dunque riferimento alla Congregazione di Propaganda Fidae, ed uno con 130-140 vescovi che appartengono alla Congregazione dei Vescovi. E' necessaria una teologia che sia "in cammino, che esca dalle strettoie in cui talvolta è rinchiusa e con dinamismo si rivolga a Dio, prendendo per mano l'uomo". Qui è necessario lavorare insieme e in comunione, certi però che l'autentica santità è quella che Dio compie in noi, quando docili al suo Spirito ritorniamo alla gioia semplice del Vangelo, così che la sua beatitudine si renda carne per gli altri nelle nostre scelte e nelle nostre vite. "D'altronde, se Dio è infinita tenerezza, anche l'uomo, creato a sua immagine, è capace di tenerezza". "Lui c'era prima di noi e ci sarà dopo di noi!", ha proseguito: "Il destino della Chiesa, del piccolo gregge, è vittoriosamente nascosto nella croce del Figlio di Dio".

Reddito universale in Francia: il sussidio ai più poveri dal 2020
Ma che prevedrà un "contratto di impegno e di responsabilità reciproca", accompagnato da "diritti e doveri ulteriori". Una misura già attuata da diverse amministrazioni.


Più specificamente, "non lasciatevi tentare da racconti di catastrofi o profezie di sciagure", ha detto il Papa ai vescovi di recente nomina, "non spendete le vostre migliori energie per contabilizzare fallimenti e rinfacciare amarezze, lasciandovi rimpiccolire il cuore e rattrappire gli orizzonti".

Ma - vista la vastità del fenomeno - chiamando a rapporto, a sorpresa, Oltretevere i vertici delle Conferenze episcopali di tutto il mondo in un summit concepito proprio per studiare forme, mezzi e tempi per sradicare la malapianta della pedofilia e dei peccati sessuali in ogni angolo della Chiesa cattolica. "Entrate in dialogo con le loro domande". La riunione con il Papa si terrà in Vaticano dal 21 al 24 febbraio 2019. "Una teologia non narcisistica - ha spiegato - ma protesa al servizio della comunità; una teologia che non si accontenti di ripetere i paradigmi del passato, ma sia Parola incarnata".

Latest News