Salvini: a settembre 2017 sbarcati 100mila migranti, a oggi 20mila

"Immigrato malato e in fuga, forse inconsapevole della gravità della sua condizione". Anche secondo il direttore del dipartimento Malattie Infettive del Policlinico Gemelli di Roma, Roberto Cauda, "non assistiamo in questo momento ad un aumento dei casi, almeno in Italia". "Purtroppo la tubercolosi è tornata a diffondersi, gli italiani pagano i costi sociali e sanitari di anni di disastri e di invasione senza regole e senza controlli".

Il ministro dell'Interno Salvini torna a scagliarsi contro i migranti attraverso i social e questa volta i suoi messaggi sono diretti contro un immigrato fuggito dal centro di accoglienza di Sandrigo, in provincia di Vicenza. Lo afferma il ministro dell'Interno Matteo Salvini, commentando la notizia dei 42 migranti che erano a bordo della nave Diciotti pronti a costituirsi parte civile in un eventuale processo. Dicevano che eravamo cattivi, allarmisti, pericolosi... "E' chiaro che devo cambiare la dinamica europea", spiega Salvini al Time, che ricorda l'incontro dei giorni scorsi del ministro con l'ex stratega di Donald Trump, Steve Bannon, alla testa ora di 'The movement', attraverso cui riunire i populisti di tutta Europa.

Salvini in copertina su Time, "il nuovo volto d'Europa"
Per il ministro dell'Interno c'è un bel faccione in primo piano. Dopo Donald Trump tocca a Matteo Salvini . Matteo Salvini sulla copertina di Time .


Il leader della Lega ha ripreso le dichiarazioni del presidente del Consiglio regionale del Veneto, Roberto Ciambetti. Dunque, ha concluso, "la popolazione deve sapere che non c'è allarme e che abbiamo tutti gli strumenti per governare il fenomeno".

Tuttavia il presidente della Società italiana di medicina delle migrazioni, Maurizio Marceca, invita alla calma e precisa: "Non abbiamo in Italia alcun allarme tubercolosi legato agli immigrati". "Bisogna trattare questo tipo di tematiche con molto senso di responsabilità, perché quando si parla di Tbc si rischia di creare allarme, anche laddove un allarme non esiste. - esorta - Intervenendo con affermazioni poco scientifiche si rischia di creare panico sociale". "Non può essere attribuito ad un unico fattore". Il settimanale statunitense, noto per i faccioni che schiaffa in prima pagina per rimarcarne l'influenza, ha realizzato una lunga intervista al vicepremier italiano definendolo "lo zar dell'immigrazione che sta portando avanti la missione di disfare l'Ue". Il niceprefetto vicario di Vicenza Lucio Parente puntualizza infatti: "Sotto l'aspetto sanitario non c'è nulla da temere".

Latest News