Papa Francesco in Sicilia per ricordare don Pino Puglisi

Papa Francesco in Sicilia per ricordare don Pino Puglisi

Papa Francesco arriva a Catania: atterraggio a Sigonella

"Chi è mafioso non vive da cristiano perchè bestemmia in Dio", il monito di Papa Francesco è stato deciso ma temperato dalla consueta voce conciliante che lo contraddistingue. Oggi abbiamo bisogno di uomini e donne di amore, non di uomini e donne di onore.

Davanti a una folla di 80mila persone è risuonato l'anatema del Papa contro i mafiosi (come già altri Pontefici avevano fatto prima di lui): "A voi mafiosi dico: cambiate fratelli e sorelle, smettete di pensare a voi stessi e ai vostri soldi, convertitevi. Altrimenti, la vostra stessa vita andrà persa e sarà la peggiore delle sconfitte".

Agrigento e Palermo, oggi, sembrano ancora più vicine, visceralmente unite dalle fortissime parole usate dai due pontefici. Questo è l'unico populismo possibile, l'unico 'populismo cristiano': "sentire e servire il popolo, senza gridare, accusare e suscitare contese", ha concluso.

Come fece Don Pino, il Papa sprona tutti a "darsi da fare" perché "non si può seguire Gesù con le idee. Perchè sono un mangiaprete - ha detto - Ah tu sei mangiaprete ma avvicinati al prete e digli: io di te non mi fido per questo per questo per questo". Ma padre Pino aveva ragione: la logica del dio-denaro è perdente. Più hai, più vuoi: è una brutta dipendenza.

F1: orari TV Sky e TV8 del GP di Singapore 2018
Il Gp di Singapore a Marina Bay sarà trasmesso in diretta su Sky e in differita sul digitale terrestre sul canale TV8. Il tedesco infatti ha conquistato ben quattro vittorie: tre in Red Bull (2011-2012-2013) e una in Ferrari (2015).


Papa Francesco è giunto in Sicilia. La calda giornata di sole ha caratterizzato l'evento che si è svolto nel pieno rispetto del programma. Eppure "sembrerebbe il contrario", prosegue Francesco: "Chi vive per sé, chi moltiplica i suoi fatturati, chi ha successo, chi soddisfa pienamente i propri bisogni appare vincente agli occhi del mondo. Se invece si apre e muore, porta frutto in superficie".

Don Puglisi, palermitano, venne ucciso il 15 settembre 1993 dopo aver ricevuto numerose minacce dalla criminalità organizzata, che non gli perdonava l'impegno per l'educazione dei giovani, incoraggiati a non lasciare la scuola e a stare alla larga dalla mafia che controllava il quartiere della parrocchia di San Gaetano Fu freddato a colpi di pistola sui gradini della sua chiesa. È la luce dell'amore, del dono, del servizio. "È un tesoro che va apprezzato e custodito, perché ha in sé una forza evangelizzatrice, ma sempre il protagonista deve essere lo Spirito Santo".

Bergoglio, celebrando la messa, nel corso dell'omelia si rivolge ancora una volta ai mafiosi: "Chi non fa nulla per contrastare l'ingiustizia non è un uomo e una donna giusti". Fa credere che va tutto bene ma in realtà il cuore si anestetizza: egoismo è una anestesia molto potente.

"Agli altri la vita si dà, non si toglie - osserva -. Non si può credere in Dio e odiare il fratello".

Latest News