Vergogna Douglas Costa: sputa in faccia a Di Francesco

Douglas Costa Juventus Sassuolo

Vergogna Douglas Costa: sputa in faccia a Di Francesco

Giornata di prime volte in casa Juventus, ma non tutte da ricordare. Già poco più di un anno fa i bianconeri erano entrati nella storia per essere stati i primi a vedersi fischiato un rigore contro con l'ausilio della tecnologia, contro il Cagliari, ma Buffon respinse il tentativo di trasformazione di Farias. Nel calcio del VAR e delle decine di telecamere presenti a bordocampo, lo sputo di Douglas Costa non sfugge all'occhio dell'avar Liberti che dall'auricolare richiama Chiffi che sventola il cartellino rosso a Costa che esce incredulo dal campo.

L'ala brasiliana, subentrata al 61' al posto di Mandzukic, nel corso dell'azione da cui scaturisce la rete della bandiera del Sassuolo di Babacar, ingaggia un battibecco con Di Francesco. E solo dopo l'intervento del Var è stato costretto ad espellerlo. Quindi, quante giornate? Minimo 3, secondo il codice della giustizia sportiva (salterebbe le gare con Frosinone, Bologna e Napoli).

Mattarella striglia i grillini: "Genova attende scelte concrete"
Mi sono sempre rifiutato di considerare questi rapporti sul piano del dare e avere, i benefici dell'integrazione non sono monetizzabili interamente.


Rosso diretto per Douglas Costa, protagonista in negativo del finale di Juventus-Sassuolo.

Latest News