Maran su Barella: "È straordinario, sarà importante anche per la Nazionale"

I rossoneri, complice un inizio negativo, vanno subito in svantaggio (Joao Pedro). La voglia di far innamorare i tifosi del Milan e farsi rimpiangere allo stesso tempo da quelli bianconeri è tanta e l'argentino promette di proseguire la rincorsa al trono del gol. Questo è un aspetto che dobbiamo migliorare, perché se vai sotto 2-0 non la recuperi più; non dobbiamo pensare a quanto fatto di buono, per 20' abbiamo fatto una partita bruttissima sia a livello tattico e mentale, quando vedi che c'è una pressione puoi anche resettare e fare un altro tipo di calcio.

Juncker: rispettiamo la Ue e respingiamo i nazionalismi. Attacco diretto a Salvini
Ma anche per difendere i processi elettorali europei e degli Stati membri da attacchi esterni. Infine, una proposta per accelerare il rimpatrio dei migranti arrivati irregolarmente".


L'allenatore rossonero commenta anche la prestazione e la rabbia nel finale di Higuain: "Tendenza a strafare di Gonzalo?" Era arrabbiato alla fine? Mi sento molto bene, mi alleno bene e devo provare ad aiutare ancora di più la squadra. Abbiamo rischiato relativamente ma il pareggio è il risultato giusto. "Non dobbiamo essere arrabbiati a fine partita perché potevamo vincerla, dovevamo pensarci prima". Nella seconda parte ci siamo messi a cinque perché non riuscivamo bene ad accorciare sugli esterni, volevo occupare meglio l'ampiezza. "Ma la squadra è sempre stata squadra, cercando di ribattere colpo su colpo". Ma sono contento di essere rimasto nella squadra per cui tifo.

Latest News