La supercazzola di Di Maio su "pace fiscale" e "condono"

Di Maio: se 'pace fiscale' significa condono non la voteremo

Manovra, Di Maio: ''M5S non voterà nessun condono''

Per Andrea Roventini, l'economista che Luigi Di Maio avrebbe voluto a capo del ministero del Tesoro, la pace fiscale è un "termine orwelliano". "Se invece parliamo di condoni, non siamo assolutamente d'accordo, perché abbiamo già visto per anni i governi Renzi e altri fare scudi fiscali che hanno creato solamente un deterrente a comportarsi bene e hanno fatto sempre pensare che in questo Paese una via d'uscita all'evasione ci potesse essere".

Più netto, invece, il giudizio sulle parole di Brambilla, presidente del centro studi e ricerche Itinerari Previdenziali, che aveva detto che con le pensioni minime a 780 euro annunciata dal viceministro 5Stelle all'Economia, Laura Castelli 'si spacca il sistema'. Lo afferma il vicepremier e ministro dello Sviluppo economico Luigi Di Maio a margine della visita al Micam, il salone internazionale leader del settore calzaturiero, organizzato alla Fiera di Milano-Rho.

"Brambilla parla a titolo personale".

Bonisoli "abolirei Storia dell’Arte", ma era una battuta
Quella del ministro ai beni e alle attività culturali Alberto Bonisoli: "Anche io abolirei la Storia dell'Arte ". Sui social è diventato virale il video girato durante un incontro con tutti i sovrintendenti d'Italia .


Di Maio ha detto anche che "questi sono giorni decisivi per la manovra": "Qui bisogna mantenere le promesse altrimenti è inutile che stiamo al governo".

"Questa deve essere una legge di bilancio che vede il governo con in mano un paio di forbici comincia e tagliare tutto quello che non serve". Noi abbiamo delle priorità, non solo il reddito di cittadinanza. Si tratta di misure importanti che verranno vagliate nella prossima finanziaria. Un vero e proprio cambio di rotta, per chi aspira ad essere la novità della politica italiana.

Latest News