Aereo russo scomparso: "Abbattuto per errore dal regime siriano"

Mosca siriani hanno abbattuto aereo russo ma Israele responsabile

Giallo nel Mediterraneo, jet russo “abbattuto dalla Siria” durante raid di caccia israeliani

Un aereo russo per trasporto truppe, sul quale viaggiavano 14 militari, è sparito mentre sorvolava il Mediterraneo. Il diplomatico siriano ha osservato che l'aggressione israeliana alla Siria giunge come completamento alle sue politiche aggressive e ai disperati tentativi di fornire sostegno morale ai gruppi terroristici che subiscono le successive sconfitte dell'esercito arabo siriano e ai suoi sforzi per ripulire il territorio siriano, sottolineando che questo atto viola l'accordo "disimpegno delle forze" firmato nel 1974 e le pertinenti risoluzioni del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, in particolare la risoluzione n. 350 (1974).

L'abbattimento è arrivato a poche ore dall'accordo fra Russia e Turchia per evitare l'attacco a Idlib e una probabile strage di civili. Erdogan e Putin hanno concordato di istituire invece una "fascia demilitarizzata" lungo i bordi della provincia, a partire dal 15 ottobre.

Trevisani: "Rimonta Inter epocale, chi non vuole capire pazienza. Mi dicevano che…"
Ieri la squadra ha saputo soffrire quando era sotto, come sanno fare le grandi squadre e ha vinto quando ha avuto l'occasione. L'Inter è stata più squadra di una squadra che negli ultimi anni non è mai andata sotto il terzo posto in Premier League.


Un jet militare russo con a bordo 15 persone è stato abbattuto per errore dalla contraerea siriana, alleata di Mosca. Nella aeree limitrofe sia i ribelli che l'esercito di Bashar al-Assad ritireranno le armi pesanti. Lo ha riferito un funzionario del ministero della Difesa di Mosca citato dalla Tass, secondo cui l'aereo sarebbe scomparso dai radar ieri, nelle stesse ore in cui caccia F16 israeliani attaccavano obiettivi nella provincia siriana di Latakia.

Konashenkov continua la sua spiegazione e, parlando sia del centro di comando israeliano che degli F-16, dice: "Non avrebbero potuto non vedere l'aereo russo, che si stava avvicidando alla pista da un'altezza di 5 chilometri. Ci riserviamo il diritto di adottare misure adeguate". L'ambasciato israeliano a Mosca è stato convocato dal ministero degli Esteri. Israele ha anche precisato che l'obiettivo dei raid erano installazioni militari siriane da dove stavano per essere trasferiti in Libano sistemi provenienti dall'Iran e destinati a Hezbollah, per la produzione di "ordigni di alta precisione", cioè missili di ultima generazione, con sistemi di puntamento sul bersaglio più avanzati di quelli finora a disposizione della milizia sciita libanese.

Latest News