VERISSIMO - Lory Del Santo rivela: "Mio figlio si è tolto la vita"

Nonostante il gravissimo lutto che l'ha colpita solo un mese fa, Lory Del Santo ha scelto comunque di prendere parte alla terza edizione del Grande Fratello Vip, che partirà lunedì 24 settembre.

"Riflessioni sulla sua richiesta di rientrare nel cast ne abbiamo fatte tante e ci siamo detti che lasciare scegliere a lei è la cosa più opportuna - ha spiegato in conferenza stampa Giancarlo Scheri, direttore di Canale 5 - Tornare a lavorare per lei può essere un'opportunita per superare questa tragedia". A corredo delle sue parole, forse le ultime dopo il suicidio del figlio, una foto che la ritrae con il volto provato dal dolore.

Il nuovo lutto che ha colpito Lory Del Santo lascia ammutolito il pubblico di 'Verissimo', ma soprattutto quelli che pensavano la sua vita fosse fatta di 'rose e fiori' regalati purtroppo da un'apparente felicità. Lo storico capoprogetto del programma, Andrea Palazzo, che conosce bene la trasmissione ha però messo in guardia la donna: "Tutti conosciamo il meccanismo del programma: tutto quello che accade nella casa è pubblico, nulla è privato".

Dalla breve storia (finita male) con Silvio Sardi, invece, la Del Santo ha avuto un altro figlio, Devin, di 26 anni, con cui i rapporti non sono stati sempre facili. Ci vuole rispetto. La mia reazione inizialmente è stata di sconcerto, io avrei reagito diversamente, ma è una sua scelta di Lory e non mi posso permettere di dire che è sbagliata.

Space Jam: online la prima immagine promo dell'atteso reboot con LeBron James
Le riprese dovrebbero cominciare nel 2019, approfittando della pausa della Nba, mentre c'è ancora il massimo riserbo sulla data di uscita del film.


E aggiunge: "Ho cercato di vivere da sola questo periodo senza parlare con nessuno".

Del Santo - che nel 1991 aveva perso Conor, il figlio di 4 anni avuto dal musicista Eric Clapton, morto precipitando da un grattacielo a New York - parla per la prima volta della scomparsa di figlio Loren: "Mi sono distrutta la mente in questo periodo per capire se umanamente si poteva fare qualcosa per aiutarlo, ma difficilmente si possono aiutare casi di questo genere". Ora ho chiesto di fare lo stesso questa esperienza. In un primo momento, d'accordo con la produzione, aveva deciso di non partecipare, ma ora avrebbe cambiato idea:"Forse - ha detto - potrebbe essere una terapia". Parlo per ritrovare la forza, per essere forte. La solitudine non mi fa paura.

"Non mi fanno paura i momenti di solitudine". La solitudine è una forza.

Latest News