Pallavolo, Italia già qualificata alla Final Six del Mondiale a Torino

Ivan Zaytsev

Ivan Zaytsev

Con quattro vittorie nelle prime quattro partite, la sfida degli azzurri di Blengini, domani alla Slovenia, ha il sapore dello spareggio per il primo posto. Testa, cuore, schiacciate vincenti e muri importantissimi, queste le armi messe in campo da capitan Zaytsev e compagni.

Comincia oggi la seconda fase dei Mondiali Volley 2018 che stanno registrando un grandissimo entusiasmo da parte del pubblico oltre che una grande attenzione mediatica. Alla fine i punti dello zar saranno 18, fondamentali nel 3 a 1 finale che ha esaltato i 7mila e 500 tifosi del Mandelaforum di Firenze: un altro pienone. I centrali si mettono in luce a muro con 3 per Mazzone e ben 7 per Anzani che chiudono rispettivamente con 11 e 10 punti. La Slovenia pareggia i conti poi si rimane sempre lì, il massimo vantaggio registrato è di +2.

Conte: il reddito di cittadinanza aiuti i poveri
Se la cosa dovesse andare in porto, per chi ha accumulato bolli e multe da pagare ci sarà un gran bel risparmio. Per qualcuno le pensioni di cittadinanza sono pericolose: alcuni potrebbero smettere di versare i contributi.


Nel terzo set non c'è storia. Maruotti ci porta sul 5-2, poi Juantorena trova un ace per il 6-2 e nuovamente Maruotti firma l'8-3. Sbagliamo tanto in battuta, ma ancora di più nella fase di cambio palla, mentre la Slovenia sa quando attivare l'opposto Gasaprini e quando invece chhiamare in causa Timo Urnaut. Il secondo set è un classico esempio con un 25-19 che non lascia spazio repliche. Gli azzurri sono riusciti a concludere la prima fase a punteggio pieno. Prima fase in archivio. Al Mediolanum Forum di Milano gli azzurri affronteranno i Campioni d'Europa in un big match davvero imperdibile, appassionante e avvincente che ci dirà davvero quale è la caratura della nostra Nazionale, al momento capace di infilare sei vittorie consecutive e di ipotecare la qualificazione alla Final Six della rassegna iridata.

Latest News