Roma, De Rossi: "Non è il momento di dare le colpe all'allenatore"

Serie A

Serie A

C'è il senso illogico di quando le cose vanno molto male, di quando le cose sembrano impossibili da invertire e c'è il senso della mia esperienza che mi dice che di momenti così ne abbiamo passati e ne siamo sempre usciti fuori, a volte meglio ed a volte meno bene, ma c'è tanto tempo e c'è l'obbligo morale di fare molto meglio di così. Meglio continuare a provare con Di Francesco o voltare pagina? Se è lo stesso che ci ha portato in Champions e con il quale comunicavamo, non vedo perchè debba essere preso come colpevole soltanto lui.

"La squadra ha fiducia e l'esempio più lampante è che l'anno scorso, intorno a gennaio, c'erano gli stessi discorsi perché avevamo perso con Sampdoria, Atalanta, Fiorentina e Milan e sembrava che fosse una stagione da buttare e poi ci siamo tirati su con qualche serata memorabile e un terzo posto che significa raggiungere un obiettivo che ci siamo fissati". Non mi sembra questo il momento di dare la colpa all'allenatore. Quando le cose vanno male non si salva nessuno. Abbiamo fatto una partita che non pensavamo, forse il primo gol ci ha tagliato le gambe. Le spiegazioni le dobbiamo cercare tra di noi, guardando i video delle partite e guardandoci negli occhi. Le motivazioni non so darmele, abbiamo un grande allenatore e facciamo le stesse cose che facciamo in allenamento. Intestardirsi con la stessa formazione non sarebbe intelligente, cambiano tutti, anche il Bologna oggi. "Sono sicuro che ne usciremo fuori, ora abbiamo queste due partite che non possiamo assolutamente sbagliare". Dobbiamo prenderci responsabilità, i moduli vanno cambiati ma poi siamo sempre noi.

Roma, Di Francesco: "Ritroviamo il fuoco". E lascia a casa Karsdorp
Faccio questo mestiere da 20 anni, ho letto, ho sentito tante cose sui giocatori che dopo sono diventati bravissimi. Di Francesco sotto osservazione? Secondo Di Francesco "deve finire il prima possibile il processo di crescita".


Voi esperti farete qualcosa nello spogliatoio? . Siamo fiduciosi, dobbiamo per forza esserlo per superare un momento del genere. Sicuro qualcosa è peggiorato, soprattutto il gioco, e i risultati lo dimostrano.

Applaudiamo lo sforzo di venire in trasferta, dopo essere venuti numerosi a Madrid. Assicuro che è un gruppo che sta soffrendo tantissimo, testa a mercoledì perché vogliamo invertire questa rotta. L'abbiamo fatto l'anno scorso e possiamo rifarlo. "Sarebbe giusto se avessero fatto dei danni incalcolabili come degli autogol, ripetizioni di errori, ma stiamo parlando di un vizio di forma per questa squadra che non riesce ad esprimersi come l'anno scorso".

Latest News