Seggiolini anti-abbandono obbligatori: multe fino a sospensione di patente

"I numeri impressionanti e in crescita dei tragici abbandoni in tutti i paesi occidentali, compresa l'Italia, ci imponevano un intervento, che oggi arriva con l'ampio consenso politico che merita una questione che riguarda i nostri bambini".

Il Senato ha approvato praticamente all'unanimità, con 261 sì, il disegno di legge che obbliga ad installare dei dispositivi di sicurezza nelle proprie automobili in presenza di un bambino per impedirne l'abbandono involontario.

Una norma anticipata già lo scorso luglio dal Ministro dei Trasporti, Danilo Toninelli, che aveva promesso che il ddl sarebbe diventato legge "già in autunno". Nel caso in cui la violazione ricorra per almeno due volte nell'arco di due anni è prevista la sanzione accessoria della sospensione della patente da 15 giorni a due mesi. Introducendo per l'appunto l'obbligo di utilizzare un congegno anti abbandono quando si trasporta in auto un bambino di età inferiore ai 4 anni. L'obbligo sarà in vigore comunque entro il 1° luglio 2019, anche se spetta al ministero delle Infrastrutture, entro 60 giorni dall'entrata in vigore della legge, l'emanazione di un decreto con la definizione delle caratteristiche tecnico-costruttive e funzionali del dispositivo di allarme.

Sara Affi Fella perde oltre 100mila follower dopo lo scandalo
Persino diversi personaggi del mondo dello spettacolo hanno voluto dire la loro e prendere le distanze dalla Affi Fella . Sara Affi Fella iganna tutti a Uomini e Donne , era ancora fidanzata durante il trono.


Inoltre, il governo ha annunciato che all'interno della legge di bilancio verranno inserite agevolazioni fiscali per le famiglie che acquisteranno i nuovi dispositivi.

"La disposizione così formulata punisce con la medesima sanzione amministrativa coloro che non fanno uso di dispositivi di ritenuta (trasportando quindi i bambini senza "seggiolino") e coloro che, pur provvisti di idonei dispositivi di ritenuta, non dispongono del prescritto sistema di allarme" prosegue il testo.

Il ddL affida al ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti di concerto con il ministro della Salute il compito di informare in modo adeguato - nell'ambito delle campagne per la sicurezza stradale e di sensibilizzazione sociale - sull'obbligo e sulle corrette modalità di utilizzo dei dispositivi di allarme per prevenire l'abbandono di bambini e sui rischi derivanti dall'amnesia dissociativa (con un'autorizzazione di spesa di 80mila per ciascuno degli anni dal 2019 al 2021). Un esempio in Italia di dispositivo antiabbandono viene da Chicco che, a fine maggio, in collaborazione con Samsung ha lanciato il sistema Bebè Care, sistema di sensori integrato nel seggiolino collegato a un'app su smartphone che rilevano la presenza del bambino sul seggiolino e generano un alert in caso di allontanamento dall'auto.

Latest News