Marcello Foa è il nuovo presidente Rai. Piccolo giallo sui voti

ANSA
					Marcello Foa

ANSA Marcello Foa

"Marcello Foa, giornalista euroscettico che ha spesso condiviso storie che si sono rivelate false, è stato nominato presidente della Rai, in una mossa che ha sollevato timori per l'autonomia dell'emittente televisiva italiana". L'approvazione definitiva necessita dei due terzi della maggioranza e il voto di Forza Italia sarà decisiva per il raggiungimento del quorum.

"Desidero precisare che non è mai stata mia intenzione offendere o mancare di rispetto al presidente Mattarella". Non viene detto esplicitamente, ma è chiaro che il Guardian non approva la scelta del nuovo presidente Rai.

Nella sua relazione in commissione di Vigilanza, in cui ha ripercorso tutta la sua carriera professionale, Marcello Foa si è definito "un liberale di cultura antica, della scuola di Montanelli". "Il mandato che ho ricevuto dal governo non è politico, ma professionale", "fa appello al mio percorso professionale, e io intendo onorarlo in nome dei valori del giornalismo".

"La mia battaglia personale è stata sempre a favore di una informazione libera e trasparente che sappia riconoscere i propri errori, perché sono certo che la tendenza a nascondere gli errori abbia creato un gap di fiducia da parte dei cittadini verso la grande stampa". Vi trasmettiamo il parere legale che ci è stato fornito, nel quale si evidenziano ragioni di illegittimità della riproposizione.

Dopo quasi due mesi dalla prima bocciatura, Marcello Foa è diventato presidente Rai.

Buffon salva solo un Azzurro: "In Nazionale non ci torno"
Gianluigi Buffon ha parlato a lungo nella zona mista di PSG-Reims, una partita vinta per 4-1 nella quale è stato protagonista tra i pali.


Prima che la Commissione di Vigilanza Rai voti il 'Foa Bis', c'è un precedente, mai portato all'attenzione prima, che invece deve essere tenuto in considerazione.

E qualche volta gli scherzi li gioca anche l'emozione: giustifica così anche la gaffe di stamattina, quando ha parlato su Twitter di "deposizione" in Vigilanza. Ma la sua audizione di fronte alla Commissione parlamentare di vigilanza sulla radiotelevisione italiana non ha convinto tutti. E Nicola Fratoianni di Leu: "Hanno trovato l'accordo, dopo la cena fra Salvini e Berlusconi: Forza Italia ha votato con M5s e Lega per Foa presidente della Rai: le mani di Berlusconi sulla tv di stato".

Il giornalista del Corriere della Sera Stefano Lorenzetti si è scusato per aver chiesto se fosse ebreo al nuovo presidente della RAI, Marcello Foa.

Intanto la Rai si prepara alla 'fase due', con un vertice pienamente operativo: sul tavolo del cda, oltre alla presa d'atto della nomina di Foa, l'ad Salini che ha improntato il suo lavoro finora al rigore istituzionale, dovrebbe portare solo l'interim per la TgR, che dal 30 settembre resta vacante con l'uscita definitiva di Vincenzo Morgante dall'azienda.

Latest News