Cioccolato fondente e burro di cacao fonte di vitamina D

Cioccolato fondente e burro di cacao fonte di vitamina D

Cioccolato fondente e burro di cacao fonte di vitamina D

In minor misura si può avere a disposizione della vitamina D attraverso il consumo di cibo: pesce grasso, uova e funghi sono gli alimenti ideali. Secondo gli studiosi, il cacao e gli alimenti che lo contengono hanno quantità significative di vitamina D2 e ad averne di più sono burro di cacao e cioccolato fondente. La scoperta dei ricercatori è stata molto importante, perché ci assicura una fonte in più per fare il pieno di vitamina D2 in particolare. Lo studio dei ricercatori della Martin-Luther-Universität Halle-Wittenberg ci ha fatto subito venir voglia di mangiare cioccolato fondente, ma c'è altro che dobbiamo sapere prima di abbuffarci.

"In studi di laboratorio la vitamina D ha dimostrato di svolgere attività potenzialmente in grado di prevenire o rallentare lo sviluppo del cancro: infatti frena la crescita delle cellule, ne favorisce la differenziazione e la morte programmata (apoptosi), e riduce la formazione di nuovi vasi (angiogenesi)". Una ricerca ha infatti dimostrato che il cacao è una fonte 'gustosa' (e finora non nota) di vitamina D, un elemento essenziale contro le ossa fragili, lo sviluppo do malattie respiratorie ma, come spiega Airc, soprattutto aiuta a ridurre il rischio di tumori. Come mai? I chicchi di cacao vengono essiccati al sole per due settimane e questo li rende ricchi di vitamina D2. I precursori della Vitamina D derivanti probabillmente da funghi innocui per la salute umana, grazie ala luce solare vengono trasformati in Vitamina D2.

Lo studio, pubblicato sulla rivista Food Chemistry, ha scoperto che il cacao e gli alimenti contenenti cacao hanno quantità significative di vitamina D2.

Per lo studio, il team di ricerca ha studiato i prodotti di cacao per accertare se contenessero o meno l'importante fonte di vitamina D.

Da Lunedì STOP alle auto diesel in Emilia, Piemonte, Lombardia e Veneto
La sanzione prevista per l'inosservanza delle misure di limitazione alla circolazione varia da 75 a 450 euro. Comprese nella limitazione anche le auto a benzina [VIDEO ] fino a Euro 2 .


I ricercatori pensavano di trovarsi davanti a una fonte di vitamina D precedentemente sconosciuta.

"Questo non è sorprendente in quanto il contenuto di cacao nel cioccolato bianco è significativamente inferiore". Da questo esame è emerso che la quantità di vitamina D2 varia notevolmente a seconda del tipo di cioccolato preso in considerazione: ad esempio nel cioccolato fondente è possibile rinvenirne un quantitativo relativamente alto, mentre nel cioccolato bianco è assai modesto.

Invece, i risultati dello studio sono importanti per ottenere dati accurati sui nutrienti medi consumati dalla popolazione.

Latest News