Scomparso in Cina presidente Interpol - Ultima Ora

Meng Hongwei

ANSA AP +CLICCA PER INGRANDIRE

Sempre secondo fonti del Scmp, il presidente sarebbe stato messo sotto indagine dalle autorità del suo Paese. Nelle ultime ore si sta facendo strada l'ipotesi che possano esserci dietro alcuni giochi di potere anche per via del fatto che il presidente dell'Interpol aveva rivestito cariche dirigenziali all'interno del Partito Comunista locale, nonché quella di viceministro.

Presto sono anche arrivate le sintetiche dichiarazioni dell'Interpol attraverso una breve nota: "È un problema delle autorità competenti in Francia e in Cina - si legge nel documento dove il quartier generale conferma di essere a conoscenza della notizia - Il Segretario Generale è il funzionario a tempo pieno dell'Organizzazione responsabile per la gestione quotidiana di Interpol". Era infatti considerato un uomo chiave del potere.

Meng Hongwei, capo dell'Interpol dal 2016, è sparito. È stato visto l'ultima volta lo scorso settembre proprio nella sede dell'Interpol, a Lione, in Francia. Sua moglie ha detto di non averlo né sentito né visto da allora.

MotoGp, Rossi: "In Thailanda l'obiettivo è tornare sul podio"
Detto ciò, però, credo sarà molto molto difficile poter conservare il terzo posto nella classifica generale". Per Valentino Rossi , quello di Buriram invece rappresenta il circuito numero 37 in carriera.


È stata la moglie a segnalarne la scomparsa alle autorità francesi: l'inchiesta è stata aperta a Lione, quartier generale dell'Organizzazione internazionale per la cooperazione di Polizia.

All'epoca della nomina, organizzazioni per i diritti umani come Amnesty International avevano espresso preoccupazione per il fatto che Pechino potesse usare l'Interpol per arrestare i dissidenti e i rifugiati all'estero. Il suo mandato scade nel 2020.

Latest News