Manovra di rientro d'emergenza per la Soyuz

La navetta russa Soyuz

Manovra di rientro d'emergenza per la Soyuz

A bordo del razzo i membri della missione ISS-57/58 sono l'astronauta russo Alexei Ovchinin e l'astronauta americano Nick Haig. Subito sono state disposte le procedure per l'atterraggio di emergenza dei due uomini a bordo, che sono atterrati nel Kazakhstan e che, ha dichiarato la Nasa, sono in buone condizioni. Il problema ai propulsori del motore è avvenuto "al 119esimo secondo di volo, quando si sono separati i blocchi laterali del primo stadio dal blocco centrale del secondo stadio della navicella".

La Soyuz è l'unico veicolo spaziale che attualmente è in grado di assicurare collegamenti tra la Terra e la Stazione spaziale internazionale, ma è anche una delle tecnologie più datate.

Recensione Honda Accord 2016
Per garantire la sicurezza del conducente e dell'auto, la telecamera posteriore è integrata con dei sensori di parcheggio. A seconda dell'intensità della pioggia battente sul parabrezza, i tergicristalli si regoleranno automaticamente.


Il problema nel lancio della Soyuz potrebbe rapprensentare un colpo ferale per il programma spaziale: le navette russe potrebbero restare a terra a tempo indeterminato mentre le compagnie che stanno lavorando per la Nasa condurranno un lancio senza equipaggio per testare la nuova navetta non prima del prossimo anno. L'agenzia spaziale russa Roscosmos sta formando una commissione d'indagine per individuare le cause dell'anomalia che ha portato alla necessità di effettuare il rientro d'emergenza.

L'incidente si è verificato dopo la separazione del primo stadio e la fase di azione del secondo. I motori della navicella hanno avuto un'avaria e sono scattate subito le misure di emergenza previste dal protocollo.

Latest News