Salvini chiude aeroporti: niente voli charter con migranti

I movimenti secondari

I movimenti secondari

Alla Germania e a Bruxelles manda un messaggio chiaro: "Se qualcuno pensa di scaricare in Italia - osserva Salvini - decine di immigrati con voli charter non autorizzati, sappia che non c'è e non ci sarà nessun aereoporto disponibile. Chiudiamo gli aeroporti come abbiamo chiuso i porti", dice il ministro dell'Interno, Matteo Salvini. E se finora il rientro in Italia di queste persone avveniva con singoli passeggeri su voli di linea, il governo tedesco ha annunciato di aumentare il numero di questi rientri. Ma, secondo il Trattato di Dublino, qualora venissero rintracciati, potrebbero essere rispediti nel paese dove è in corso la valutazione della domanda d'asilo. "L'accordo da settimane è sul mio tavolo, ma non ho ancora firmato nulla", spiegava ancora il capo del Viminale. La Germania sarebbe dunque intenzionata ad agire unilateralmente. L'accordo con la Germania per il rimpatrio dei profughi è in vigore o no?

La Germania vorrebbe rimandare in Italia ben 40mila immigrati irregolari, con il rischio che si apra una crisi diplomatica senza precedenti.

Dal canto suo Salvini non sembra intenzionato a fare passi indietro, anzi, la sua politica resta quella adottata fino a questo momento nella speranza di sensibilizzare l'Unione europea.

Corona furioso a Striscia la notizia: una persona cara l’ha tradito
E ha precisato: " Mi è ripresa la malattia di aver voglia di fare l'amore tutti i giorni con delle donne diverse ". Ma chi potrebbe essere? Come sempre, attorno a Fabrizio Corona , il gossip non manca e non si ferma mai.


Salvini, parlando a 'Rtl 102.5', torna sulla vicenda: "Io ho saputo da un giornalista, non c'era nessun atto formale o richiesta dalla Germania". Ieri lo stesso portavoce aveva detto che "non sono pianificati voli di rimpatri nei prossimi giorni per l'Italia". E così per il resto dei Paesi europei, non superando quasi mai la media di una ventina di persone al mese per singoli Stati, peraltro selezionati al termine di una procedura lunga e ponderata in seguito alla quale, dopo l'ok, si procede all'accompagnamento dei migranti sull'aereo da parte della Polizia fino a che, in Italia, non vengono presi in consegna dai corrispettivi italiani delle Forze dell'ordine e scortati fino a un centro di accoglienza.

Ma, nel pomeriggio di domenica, Berlino nega che sia in programma un volo per l'Italia.

Latest News