Scherza o siamo desti? Banksy tritura una sua opera venduta all'asta

La vita supera il cinema: il colpo gobbo di Banksy

Banksy svelato? Uomo filma autodistruzione della ''Bambina col palloncino'', forse è proprio l'artista

Con questa citazione Banksy, il writer più famoso al mondo, made in Bristol, ha annunciato al mondo la sua ultima provocazione. Intanto l'artista ha svelato su Instagram come ha montato il congegno anni fa. L'artista inglese, che attraverso le sue opere, critica apertamente la società attuale ed i personaggi politici che la rappresentano attraverso la satira, si è sempre dichiarato contrario alla vendita delle sue opere e questa è dimostrazione ne è la prova.

Ciò che rende Bansky uno degli (street) 'artist' più ammirati e ricercati del momento è la capacità di trasgredire e sovvertire il concetto stesso di arte ad ogni sua nuova creazione.

Poco dopo che il banditore ha battuto il martello, una sorta di tritadocumenti apparentemente nascosto dietro la cornice ha distrutto gran parte della tela che è scivolata fuori dal fondo del quadro in tante striscioline. A detta di alcuni testimoni sembra addirittura che l'artista fosse in sala durante l'asta di venerdì sera. Non ci è mai capitata una situazione simile in passato, dove un quadro si distrugge spontaneamente dopo aver raggiunto un quasi record per l'artista. Un uomo che potrebbe chiamarsi proprio Banksy. Le sue opere, oltre a rappresentare un modello e un'ispirazione per molti, hanno lo scopo di sollevare riflessioni su temi di attualità e questioni politiche. Sul suo profilo Instagram ha subito pubblicato un'immagine con la scritta "Going, going, gone...", letteralmente "Sta andando, sta andando, andato...". L'opera infatti ora ha acquistato ancor più valore.

Italia, Romagnoli, Cutrone e D'Ambrosio lasciano il ritiro
Sia per il difensore doriano che per l'ex terzino della Fiorentina si tratta della prima convocazione assoluta nella Nazionale maggiore.


"Siamo stati Banksyzzati", ha ironizzato Alex Branczik, senior director di Sotheby's. L'artista era presente all'asta?

Diverso è il secondo caso, invece, avvenuto a una delle 600 copie dello stesso Banksy che, comprata per 40mila sterline da un anonimo, è stata distrutta dallo stesso acquirente a colpi di taglierino per imitare la trovata dell'artista britannico.

Il quadro era "autenticato da Pest Control", l'organizzazione che agisce per conto di Banksy.

Latest News