Mediterranea, la nave 'Mare Jonio' soccorre 70 migranti al largo di Lampedusa

Un barcone in difficoltà nel Mediterraneo con circa 70 persone a bordo- secondo le prime informazioni- si trova in acque internazionali non lontano da Lampedusa. Lo rende noto la nave Jonio- Mediterranea che stava facendo rientro in Italia e che ora

Barcone in avaria con 70 persone a Lampedusa. Mare Jonio chiama la Guardia Costiera, che rifiuta l'intervento

Ma sembra che Malta non avesse imbarcazioni disponibili.

Il gommone trasporterebbe 70 persone e si troverebbe in acque internazionali non lontano da Lampedusa.

Alla nave Mare Jonio, l'ex rimorchiatore battente bandiera italiana della missione umanitaria Mediterranea che pattuglia il Mediterraneo centrale per soccorrere eventuali migranti, è arrivata una richiesta di intervento da parte di Malta per un gommone in difficoltà al largo di Lampedusa.

Nilufar Addati e Giordano Mazzocchi: una pausa dopo Temptation Island?
In studio è apparso anche Giorgio Alfieri, l'amico di Aruta che nel corso Temptation si è particolarmente avvicinato a Ursula. Dopo un furioso litigio al falò di confronto , si sono riappacificati e sono usciti insieme dal programma.


I migranti, per la maggior parte minori e donne, sono arrivati in buone condizioni fisiche. Subito visitati sul molo, i migranti sono poi stati accompagnati all'interno del centro di accoglienza hotspot dell'isola.

La Mare Jonio ha così deciso di contattare la Guardia Costiera italiana per chiedere di "intervenire tempestivamente" ottenendo come risposta un generico "se ne occupano i maltesi, quando e se il barcone dovesse entrare in acque di competenza italiana vedremo il da farsi". A bordo c'erano due bambini, arrivati in buone condizioni con le rispettive madri, entrambe in giovane età. L'imbarcazione, partita dalla Libia con a bordo persone di origine eritrea, siriana, e ghanese, è stata avvistata venerdì notte e, secondo le prime ricostruzioni, avrebbe fatto una traversata di oltre 24 ore. Nel video l'armatore Giuseppe Caccia e il parlamentare di Sinistra italiana Erasmo Palazzotto mentre contattano la Guardia costiera italiana. L'imbarcazione utilizzata dai migranti era lunga circa otto metri, aveva il fondo quasi piatto e una bassa linea di galleggiamento. In un primo momento la Guardia costiera aveva dato indicazione alla nave Mare Jonio "di fare riferimento - si legge in una nota - per le operazioni di soccorso a La Valletta, essendo Malta l'autorità coordinatrice e responsabile delle operazioni di ricerca e soccorso in quell'area". Solo grazie alle buone condizioni del mare delle ultime 48 ore non si è verificata l'ennesima tragedia.

Latest News