WhatsApp: basta una videochiamata per hackerare il cellulare

WhatsApp, scoperta falla sicurezza nelle videochiamate

WhatsApp: attenzione alla VoiceMail, ed al bug delle videochiamate

A questo giro il problema sembrava partire dalle videochiamate, almeno secondo un ricercatore del team di sicurezza di Project Zero di Google. Solo il mese scorso un gran numero di account erano stati dirottati sfruttando la segreteria telefonica e il sistema di attivazione dell'app stessa.

La falla nella sicurezza è stata risolta dagli sviluppatori di WhatsApp.

Aperti i seggi in Baviera, Csu teme sconfitta storica
Brutto risultato per i liberali dell'Fdp, fermi al 5% e per l'estrema sinistra della Linke , ferma al 3,5%, che quindi non supera la soglia di sbarramento al 5%.


Quando gli utenti rispondevano alle videochiamate, si esponevano infatti a una debolezza, che consentiva potenzialmente a degli hacker di violare l'applicazione per accedere ai dati dell'utente stesso.

Gli hacker potrebbero arrivare a leggere le chat private di WhatsApp. Se non avete ancora aggiornato le app da allora, quindi, fatelo. Contattata dal portale Gizmodo, l'azienda ha dichiarato di essere "costantemente impegnata con i ricercatori di tutto il mondo per assicurare che Whatsapp resti sicura e affidabile". Abbiamo prontamente fornito un fix per l'ultima versione di WhatsApp per risolvere il problema in questione. In pratica, gli hacker - secondo quanto palesato da alcuni utenti israeliani colpiti - installano WhatsApp sul proprio telefono, inserendo il numero della vittima, ed avviano la procedura di registrazione che, come noto, prevede - in prima battuta - la ricezione d'un SMS con relativo codice, e poi - in caso di mancato inserimento - la ricezione del medesimo codice via telefonata richiesta.

Latest News