Incubo tubercolosi: morta dottoressa. Aperta indagine

Napoli dottoressa muore di tubercolosi

Immagine di repertorio

La 60enne spirata a causa della Tbc era impiegata presso il reparto di medicina d'urgenza dell'ospedale di Fuorigrotta, ed era una dottoressa stimata e apprezzata da tutti [VIDEO].

"Una dottoressa che prestava servizio nell'ospedale San Paolo di Napoli è morta per tubercolosi" dichiara il direttore generale della Asl Napoli 1 Centro, Mario Forlenza, che riferisce all'ANSA di aver istituito una commissione d'indagine "per la verifica del caso" e di aver chiesto al direttore del nosocomio una relazione.

"La struttura di prevenzione ha fatto scattare subito le misure necessarie" ha evidenziato Forlenza, che però rassicura: la forma in questione sarebbe molto meno grave della classica tubercolosi polmonare. A trasmetterla è il bacillo di Koch, il Mycobacterium tuberculosis. In questi ultimi anni vi è una recrudescenza della infezione imputabile a diversi fattori che si possono così schematizzare: aumento dell'immigrazione da paesi dove la malattia è ancora endemica, presenza di batteri resistenti alla terapia anti-tubercolare standard, copresenza dell'infezione da Hiv, che rende poco efficace la copertura vaccinale a fini preventivi.

Manovra: Conte, Merkel impressionata da riforme; avanti dialogo
E' sbarcato questo pomeriggio a Bruxelles Giuseppe Conte per la tre giorni del Consiglio europeo e del summit Europa-Asia. Anche senza citare l'Italia il riferimento della Merkel appare evidente.


Il contagio avviene per via aerea, dunque mediante starnuti, tosse o col semplice parlare. Colpisce principalmente i polmoni, ma può infettare anche altri organi e tessuti quali meningi, linfonodi e tessuto osseo. I sintomi con cui si manifesta sono aspecifici: tosse, febbricola, scarso appetito, e perdita di peso.

Positività al test cutaneo alla tubercolina, positività al test di linfostimolazione agli antigeni tubercolari. La radiografia al torace invece permette di conoscere la localizzazione della malattia.

Riguardo alla cura, la tubercolosi viene trattata con un solo farmaco per 6 mesi per prevenire la comparsa della malattia. Se invece è già presente si cura con più medicinali.

Latest News