Vaccini contro l’influenza: gratis per fasce a rischio e donatori di sangue

Brescia: influenza 2018, nelle farmacie i vaccini. Quando è previsto il picco

“Influenza cattiva, meglio vaccinarsi” - La Voce di Rovigo

"La Regione Lazio in occasione dell'avvio della campagna regionale di vaccinazione antinfluenzale 2018-2019 ha messo a disposizione gratuitamente oltre un milione di dosi del vaccino antinfluenzale". "La vaccinazione" - spiega il direttore generale f.f. dell'azienda sanitaria provinciale, Anselmo Madeddu - "rappresenta la migliore strategia per prevenire la malattia e le sue complicanze con esiti invalidanti e a volte mortali".

"Obiettivo di questa campagna è quindi di migliorare ulteriormente l'offerta attiva della vaccinazione nei confronti delle persone che più possono trarne beneficio, in particolare le persone affette da patologie croniche di qualunque età" sottolineano dall'AUSL Romagna.

Durante la gravidanza il sistema immunitario è naturalmente indebolito per accogliere al meglio il bambino e portare a termine la gravidanza e questo rende le donne gravide più vulnerabili ad alcune infezioni. Il picco è previsto per dicembre e gennaio, ma gli esperti consigliano di anticipare i tempi e ricorrere alla vaccinazione il prima possibile, dato che il vaccino diventa efficace circa 15 giorni dopo la sua somministrazione.

Terremoto a Zante. Allerta nel sud Italia
In Sicilia le città che hanno avvertito maggiormente la scossa sono Ragusa e Catania. " Si consiglia di stare lontani da coste e spiagge ", avverte l'Ingv .


Secondo quanto comunicato dall'Asp, la vaccinazione antinfluenzale stagionale è raccomandata e gratuita per tutti i soggetti di età pari o superiore a 64 anni, per bambini oltre 6 mesi e adulti con le seguenti patologie che aumentano il rischio di complicanze da influenza: malattie croniche dell'apparato respiratorio, malattie dell'apparato cardiocircolatorio, diabete, obesità e altre malattie metaboliche, insufficienza renale/surrenale cronica, malattie del sangue ed emoglobinopatie, tumori, malattie che comportino scarsa produzione di anticorpi, immunosoppressione da farmaci o da HIV, malattie croniche intestinali e da malassorbimento, epatopatie croniche, patologie per le quali sono programmati importanti interventi chirurgici e malattie neuromuscolari. A perdere la vita due neonate che hanno contratto la pertosse nelle primissime settimane di vita.

Il vaccino antinfluenzale viene infine offerto a persone che per motivi di lavoro sono a contatto con animali che potrebbero costituire fonte di infezione da virus influenzali non umani (allevatori, veterinari, trasportatori di animali, macellatori). Per la corrente stagione è inoltre prevista la circolazione di una nuova variante di un virus, rendendo suscettibili anche chi lo scorso anno si è vaccinato o ha avuto la malattia.

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale di Treviglio: clicca "Mi piace" o "Segui" e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

Latest News