Pensioni, Garavaglia: quota 100 è opzione, abbasserà costo lavoro

Fornero

Fornero"Quota 100? Non ci sono le condizioni Altro

È questo, insieme al reddito di cittadinanza e alla flat tax, uno dei capisaldi del contratto di governo Lega-M5s.

Per Fornero "Fare la quota 100 - ha concluso - soltanto per sbandierare lo scalpo della Fornero mi sembra che non corrisponda ad una scelta saggia per il Paese".

Allo stesso tempo, da Confindustria si mette in dubbio l'equità di ricevere 780 euro al mese lavorando appena 8 ore a settimana, quando una persona che ne lavora 40 fatica a raggiungere le 1200 euro al mese.

Stop fino al 2022 agli adeguamenti dell'età per accedere alla pensione di vecchiaia (67 anni) all'aspettativa di vita.

Il 2018 sta per terminare e per questo motivo si discute giorno dopo giorno su temi piuttosto caldi come quelli riguardanti la riforma pensioni.

"Alla fine la riforma della legge Fornero prevede un'opzione in più, andare prima in pensione con quota 100: va solo spiegata". La copertura finanziaria ammonta a 7 miliardi di euro. Si vorrebbe partire da subito, ma come ha dichiarato anche il viceministro dell'Economia Massimo Garavaglia, "la Quota 100 per le pensioni partirà al massimo entro il mese di febbraio, anche se faremo di tutto per renderla operativa già dal 1° gennaio 2019".

La saga di Pirati dei Caraibi proseguirà senza Johnny Depp
Inoltre i bambini di tutto il mondo lo adorano nei panni di quel personaggio, quindi penso che sia stato grandioso per lui. La Disney su di loro ha dichiarato: " Spero che portino il loro humor sovversivo nel franchise".


"LAVORATORI PUBBLICI - I lavoratori pubblici che maturano, entro quest'anno, il diritto ad andare in pensione con quota 100 (con un minimo di 62 anni di età e 38 di contributi) potranno avere l" assegno a partire dal primo luglio 2019.

La manovra approvata dal Consiglio dei ministri indica come requisiti minimi 38 anni di contribuzione e 62 di età.

Come viene riportato su Il fatto quotidiano: "Nella bozza di manovra che circola in questi giorni, l'attuazione degli interventi in materia pensionistica è rinviata a "appositi provvedimenti normativi". Cosa vuol dire? Sostanzialmente coloro che sceglieranno il pensionamento anticipato, non potranno andare a cumulare reddito da lavoro dipendente o autonomo, il lavoro occasionale per un periodo di 24 mesi dalla data di pensionamento al fine di favorire il ricambio generazionale all'interno delle imprese e anche della pubblica amministrazione.

Sempre nel pacchetto pensioni allo studio del Governo prende forma il taglio alle pensioni d'oro che l'esecutivo vorrebbe introdurre dal 2019 e per 5 anni sforbiciando gli assegni pensionistici per i redditi previdenziali superiori ai 90mila euro lordi l'anno. Va ricordato solo a titolo di esempio che i piloti dai 55 anni in su infatti possono contare su stipendi che arrivano fino a 15mila euro al mese.

Allo studio del governo una misura che porterebbe a sette anni la possibilità di anticipo sulle pensioni di vecchiaia per il personale di volo rispetto agli altri lavoratori. In quest'ultimo caso, ipotizzando che un lavoratore dall'età di 20 anni abbia mantenuto una carriera lavorativa stabile, si potrà andare in pensione a 63 anni e 3 mesi.

Per i lavoratori precoci che hanno iniziato a lavorare molto presto sarà molto difficile accedere alla quota 100 se non con un cumulo di contributi altissimo. L'anno prossimo sarebbe dovuto scattare l'aumento di cinque mesi del requisito, a 43 anni e tre mesi. Oltre ai temi caldi relativi alla sicurezza e all'immigrazione, il leader leghista ha parlato anche di pensioni.

Latest News