Tap: Conte, avanti con opera, con interruzione costi insostenibili (2)

Conte ai sindaci pugliesi 'Si farà'

Tap, valutazioni inviate da Costa a Conte. Pochi spiragli per chi si oppone

La forza politica guidata da Luigi Di Maio si è sempre professata contro il gasdotto, ma nel pomeriggio è arrivato l'ok del Ministero dell'ambiente e del premier Giuseppe Conte, che ha confermato che "il blocco costerebbe troppo".

Il sindaco di Melendugno, Marco Potì, è furibondo con il Movimento cinque stelle, colpevole di aver fatto dietrofront sulla chiusura della Tap: "altro che governo del cambiamento".

Il Presidente del Consiglio rivolgendosi ai sindaci ed alla popolazione locale ha sottolineato: "Prometto un'attenzione speciale alle comunità locali perché meritano tutto il sostegno da parte del Governo".

"Il Tap è un'opera infrastrutturale che farà diventare il Sud Italia uno snodo centrale per la distribuzione dell'energia in Europa - dice Meloni, oggi a Matera nella prima giornata degli Stati generali del Sud di Fratelli d'Italia che si svolgono in Basilicata".

Solo dopo, puntualizza, è arrivato il governo Lega-M5s: "Abbiamo in particolar modo riesaminato quelle prescrizioni che, secondo i rilievi provenienti dai territori, non sarebbero state ottemperate - conclude Costa - Ricordiamo che la Valutazione di impatto ambientale è stata rilasciata sul progetto definitivo che, per sua natura, è suscettibile di adattamenti in fase esecutiva, e pertanto le prescrizioni possono essere aggiornate via via che in tale ultima fase dovessero emergere nuove e mutate situazioni".

Salvini, con Di Maio parlato di manovra
Noi e il M5s continueremo a lavorare in sintonia per la crescita e il cambiamento del Paese, come prevede il contratto . Nessun accenno ad altri argomenti che saranno stati trattati come TAP e TAV .


FITTO: OPERA LEGITTIMA. LO SAPEVAMO, LO SAPEVANO I GRILLINI CHE HANNO PRESO IN GIRO GLI ELETTORI - Dichiarazione del presidente di Noi con l'Italia, on.

Il ministro Costa ha spiegato in un comunicato: "È bene sottolineare che parliamo di un procedimento già autorizzato e concluso nel 2014, su cui si è espresso il Consiglio di Stato con sentenza 1392 del 27 marzo 2017 confermandone definitivamente la legittimità".

"Gli accordi chiusi in passato ci conducono a una strada senza via di uscita". "Abbiamo ascoltato tutte le osservazioni provenienti dal territorio, sia dai portavoce del Movimento 5 Stelle sia dal comune di Melendugno". Lo hanno fatto perché - hanno spiegato - si sentono traditi da coloro che aveva promesso in campagna elettorale che il gasdotto Tap sarebbe stato bloccato in due settimane. "Non abbiamo riscontrato elementi di illegittimita'".

"Di questo - continua il Movimento No Tap - dovrebbero prendere atto tutti i parlamentari e i ministri che si erano dichiarati contrari all'opera fraudolenta di Tap, su cui indaga la magistratura per evidenti forzature e violazioni delle norme vigenti".

La Tap si farà nonostante era stata contestata dal M5S, poiché non sono emersi, dalla valutazione del ministero dell'Ambiente profili di illegittimità nell'esecuzione del progetto dell'opera.

Latest News