Torino, furia Mazzarri: "Arroganza del potere, non sono un pivellino"

Torino, furia Mazzarri: "Arroganza del potere, non sono un pivellino"

Il Torino chiude in pareggio la sfida con la Fiorentina dopo un avvio difficile: la partita di Walter Mazzarri è durata soltanto mezz'ora a causa dell'espulsione per proteste rimediata dall'allenatore toscano. Tutto questo però non gli ha impedito di andare contro alla squadra gigliata, a Pioli in particolar modo, e a lamentarsi dell'arbitraggio per un rigore non dato al Toro (rigore inesistente per altro). Queste disparità non le accetto, non sono un pivellino, sono stato anche in Inghilterra e conosco gli episodi. A Bologna non ci è stato dato un rigore netto all'ultimo, e anche oggi. Vero, ha diminuito il numero di conclusioni verso la porta, ma non dimentichiamoci che dei 9 gol realizzati lo scorso anno 6 sono arrivati su palla inattiva. "Ora basta, stiamo perdendo punti importanti, e chi sbaglia deve pagare come pago io quando lo faccio". E siccome alcuni episodi non vengono rivisti al VAR, mentre con altre società italiane sì, sono ancora più arrabbiato. Il buon Walter ha vestito la maglia viola nella sua carriera da calciatore e seguiva la Fiorentina per la sua ammirazione nei confronti di Giancarlo Antognoni, il suo mito giovanile. Il Torino meritava di vincere, potevamo fare meglio davanti al loro portiere, ma l'avversario era molto forte.

Fedez sbotta e attacca il Gf Vip: "Ho ricevuto minacce di morte"
Queste cose mi hanno un pochino destabilizzato, ma in questo momento io sono perplesso. Non si spiega tutto il polverone fino ad arrivare addirittura alle minacce di morte .


Ci succede sistematicamente, prima con la Roma, poi a Bologna. Noi veniamo valutati per la classifica, e gli episodi ci hanno penalizzato.

Latest News