Firenze, Batistuta in città per girare un docufilm sul numero 9

Presentato docu-film su vita Batistuta - Calcio

Batistuta: “Icardi mi piace tanto. Non si vede, ma segna e ora è in vantaggio su Higuain”

Cristiano è forte davvero ma sono diversi: Messi partecipa di più al gioco. Sono stato bene in giallorosso, ho passato due anni belli a Roma, i romani sanno che mi sento a casa a Firenze. Pochi anni dopo sono arrivato alla Fiorentina e poi sono andato alla Roma. Sono in armonia con entrambe le squadre. "Dzeko? Grande attaccante, è il simbolo della squadra, giocatore affermato, maturo, per questo non si può parlare di duello con Simeone che deve ancora costruire la sua carriera". - "Se mi sarebbe piaciuto ricoprire nella Fiorentina lo stesso ruolo che ha oggi Totti nella Roma?".

Mattarella alle azzurre del volley: 'Vorrei Paese coeso che somigliasse a voi'
Le ragazze hanno poi consegnato al Presidente della Repubblica una maglia e un pallone autografato da tutte. Con loro l'ex presidente Fipav Carlo Magri e il presidente della Lega Volley Femminile Mauro Fabris .


Il regista vorrebbe che andassi. Penso che i giallorossi possano vincere la Champions come andare fuori, hanno una squadra per fare grandissime cose. L'ho salutato con un bentornato a Firenze e lui mi ha risposto che non è mai un ritorno, perché Firenze è la "sua" città. "Un tempo lo vedevo possibile ma ora ho la mia vita a Reconquista, siamo lontani e mi sono messo l'animo in pace". In campionato sta faticando un po' di più ma la qualità non si discute. Era solo un mio desiderio e non ho niente contro il club, anzi. Chi vince sabato? Sono tifoso della Fiorentina ma non per questo voglio il male della Roma dove ho trovato una città che mi ha accolto bene e gente che mi ha trattato molto bene. "Potevo stare dentro o fuori dai loro piani purtroppo sono fuori ma questo non vuol dire che loro sono cattivi".

Latest News