Oms, allarme smog: il 90% dei bambini respira aria inquinata

ANSA        
          +CLICCA PER INGRANDIRE

ANSA +CLICCA PER INGRANDIRE

Il 90% dei bambini sotto i 15 anni, ogni singolo giorno, respira aria inquinata che è la causa di 600mila morti tra loro. Lo afferma il rapporto dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms), presentato in occasione della prima Conferenza globale sull'inquinamento dell'aria e la salute che inizia martedì a Ginevra.

Il problema riguarda sia i paesi in via di sviluppo, dove il 98% dei bambini sotto i cinque anni respira livelli di polveri ultrasottili superiori al limite fissato dall'Oms, sia quelli ad alto reddito.

"L'aria inquinata sta avvelenando milioni di bambini e rovina le loro vite", afferma Tedros Adhanom Ghebreyesus, direttore generale dell'Oms. "È ingiustificabile. Ciascun bambino deve essere in grado di respirare aria non inquinata in modo di poter crescere e svilupparsi pienamente".

Di questi, sono almeno 630 milioni i bambini al di sotto dei 5 anni. Nonostante i lenti miglioramenti, sottolinea lo studio, l'inquinamento atmosferico continua a superare i limiti e gli orientamenti dell'Unione europea e dell'Organizzazione mondiale della sanità, e "rappresenta ancora un pericolo per la salute umana e per l'ambiente".

Il rapporto indica che quando le donne incinte sono esposte all'aria inquinata hanno più probabilità di dover affrontare parti prematuri e hanno bambini di piccole dimensioni e sottopeso alla nascita. L'inquinamento atmosferico influisce anche sul neurosviluppo e sulle capacità cognitive e può scatenare l'asma e il cancro infantile.

Un limite alle telefonate commerciali Via al prefisso unico per riconoscerle
Però, non è tutto oro ciò che luccica: una via d'uscita per sviare la nuova legge esiste già. Riusciremo quindi a evitare di rispondere a fastidiose chiamate commerciali?


Per spronare un'azione a livello globale, l'Agenzia ONU ha organizzato per il 30 ottobre- 1° novembre 2018 la prima conferenza globale sull'inquinamento atmosferico e la salute.

Più del 40% della popolazione mondiale - che include un miliardo di individui sotto i 15 anni - è esposto ad alti livelli di inquinamento domestico, principalmente a causa di cucine che usano tecnologie e bruciano combustibili non adeguati. L'inquinamento atmosferico è una delle principali minacce per la salute dei bambini, responsabile di un decesso su 10 nei bambini sotto i 5 anni di età. "L'inquinamento dell'aria sta arrestando la crescita del cervello dei nostri bambini, colpendo la loro salute in più modi di quelli che sospettavamo- dice Maria Neira, direttore del dipartimento Salute pubblica e fattori ambientali e sociali della salute dell'Oms- ma ci sono modi semplici per ridurre le emissioni di pericolosi inquinanti".

I bambini che sono stati esposti ad alti livelli di inquinamento atmosferico possono essere maggiormente a rischio nella loro vita di malattie croniche come le malattie cardiovascolari.

Una delle ragioni per le quali i bambini sono particolarmente vulnerabili agli effetti dell'inquinamento è che essi respirano più rapidamente rispetto agli adulti e assorbono così più agenti inquinanti.

"L'Oms sta sostenendo l'attuazione di misure politiche per la salute come l'accelerazione del passaggio a combustibili e tecnologie di cottura e riscaldamento puliti, promuovendo l'uso di trasporti più puliti, alloggi efficienti dal punto di vista energetico e pianificazione urbana". Un nuovo report dell'OMS esamina il pesante tributo che l'inquinamento dell'aria all'interno e all'esterno degli ambienti ha sulla salute, in particolare nei paesi a basso o medio reddito.

Latest News