Milan, Gattuso: "Importante il quarto posto, ma ora dobbiamo rimanerci"

Il tecnico del Genoa Ivan Juric

Il tecnico del Genoa Ivan Juric

Intervistato da Sky Sport, Ivan Juric ha commentato la sconfitta di stasera a San Siro contro il Milan.

Sul possesso palla: "Bakayoko oggi ha fatto una grandissima partita, all'inizio abbiamo sviluppato bene il possesso palla, poi ci siamo impauriti, non siamo riusciti più a costruire bene dal basso". Con questo successo, il Milan si porta al quarto posto in classifica: "L'obiettivo ora è restarci, perché al momento non abbiamo fatto ancora nulla". Fatto sta però che il nuovo ribaltone, sulla base di una difesa a tre molto elastica, con Laxalt a fare il pendolo tra la terza linea e il centrocampo, ha dato frutti solo nel primo quarto di partita, sorreggendosi sull'ispirazione e la mobilità di Suso, imprevedibile con i suoi tagli dalla posizione di mezzala e subito in gol dopo quattro minuti con un sinistro dei suoi dal limite a quelli di trequartista e la libertà concessa a Kessié nel ruolo di esterno a tutta fascia.

Se è la vittoria della svolta: "Secondo me ci sono state troppe critiche su questa squadra".

Oms, allarme smog: il 90% dei bambini respira aria inquinata
Il 90% dei bambini sotto i 15 anni, ogni singolo giorno, respira aria inquinata che è la causa di 600mila morti tra loro. Ciascun bambino deve essere in grado di respirare aria non inquinata in modo di poter crescere e svilupparsi pienamente".


"Come vivo le chiacchiere?" Sono contento del risultato ma dobbiamo trovare più tranquillità sul gioco. E continua: "Per 25' abbiamo giocato bene, da tanto tempo non facevamo così". Dobbiamo giocare da squadra, cosa che non ci riesce sempre. "Si sa che quando si parla del polpaccio è un po' lunga".

Sui giocatori che volevano andarsene quest'estate: "Si dice il peccato ma non il peccatore".

Si è ritrovato un gruppo giovane: "I ragazzi sono giovani, hanno gamba e margini di miglioramento".

Latest News