Dopo lite con la Blasi, Fabrizio Corona si scusa con Totti

Dopo lite con la Blasi, Fabrizio Corona si scusa con Totti

Dopo lite con la Blasi, Fabrizio Corona si scusa con Totti

Dopo una settimana dal maxi litigio in diretta con Ilary Blasi, Fabrizio Corona ha deciso di tendere una mano a Francesco Totti. Solo con lui però, senza mai menzionare sua moglie: "Sei un grande uomo". A cercare di distendere la situazione ci ha provato anche il diretto interessato, Corona, che si è scusato con l'ex capitano giallorosso attraverso Instagram: "Sei un grande uomo".

Il fotografo lo segue in una zona modaiola di Milano, Fabrizio lo ferma e lo affronta in un faccia a faccia e quando la situazione degenera interviene prontamente la polizia a calmare gli animi.

Continua il caos tra Fabrizio Corona e la famiglia Totti. Mi dispiace per ciò che è successo e mi dispiace per te e per i tuoi figli. "Ti ho sempre stimato e ci siamo sempre rispettati", ha esordito l'ex re dei paparazzi prima di definirlo "la storia del calcio italiano". Tu facevi il tuo lavoro con passione, come io facevo il mio, pur essendo moralmente criticabile, ma era pur sempre il mio lavoro e io lo amavo.

Spread, Visco: "Da rialzo conseguenze gravi per banche e famiglie"
Per il Capo dello Stato "i risparmi delle famiglie rappresentano un elemento di forza che va accuratamente tutelato. Un clima di fiducia è indispensabile per portare a termine il processo di forma della governance economia europea".


"Tu facevi il tuo lavoro con passione, come io facevo il mio, pur essendo moralmente criticabile, ma era pur sempre il mio lavoro e io lo amavo", scrive Corona, come didascalia a una foto che ritrae Totti in divisa giallorossa, "Mi dispiace per ciò che è successo e mi dispiace per te e per i tuoi figli". A chi lo ha accusato di aver cambiato idea ha subito detto: "Io non cambio mai idea, io dico sempre ciò che penso". E me fotto di chi pensa che mi faccio corrompere perché mi conviene. "Sei la storia del calcio italiano e sei l'unico pulito, onesto e attaccato ai valori in questo mondo di corrotti". "Io non ho paura di nessuno, neanche della morte".

Infine il congedo: "Onore a te capitano, continuo a stimare e rispettare e i tuoi figli". Questo ha fatto si che 'Corona Totti' diventasse l'hashtag più cercato sui social.

Quindi rievoca i ricordi più spensierati della sua detenzione e ringrazia Totti: "Ci hai fatto vivere, a me e ai detenuti della cella 116, quel giorno durante la tua ultima partita, nel tuo stadio, con la tua maglia, mentre davi il tuo addio al calcio". Poi leggete bene, io ho scritto 'Rispetto te capitano, te e i tuoi figli', il resto non conta.

Latest News