Inter: la Juventus nel mirino, lo scudetto si può

Serie A

Serie A

Con tutte queste partite il minutaggio diventa fondamentale, ha fatto molto bene nel primo tempo, nel secondo probabilmente per la disabitudine a giocare ha perso qualche pallone di troppo - ha aggiunto - L'idea era quella di fargli fare una staffetta e di far entrare bene Borja Valero quando poi la partita si faceva calda. Un avversario che aveva reagito benissimo alle due mazzate prese nel derby e contro l'Eintracht, rispolverando (con Fiorentina, Parma e Olympique di Marsiglia) anche un gioco convincente e una gran condizione fisica. Chi viene qui nell'Inter o gioca per vincere, o si resta come era prima. Oh, ieri giocava Joao Mario.

" La scelta di Joao Mario?".

L'allenatore ha parlato del presidente Zhang: "Ha parlato chiaro, ha ambizione: i giocatori devono avere desiderio di fare partite di questo livello contro una grandissima Lazio, l'atteggiamento dev'essere questo".

MotoGP Sepang, Lorenzo in difficoltà: "Sento ancora dolore"
Rossi anzi spiega che " quest'anno sono più in forma dell'anno scorso , arrivo meglio a fine gara". Ovviamente gli altri piloti sono fortissimi, giovani e possono migliorare la condizione.


La partita, insomma, nasce sotto il terrore che Spalletti ne stia combinando una grossa grossa: alla fine, come spesso gli accade in nerazzurro, ha ragione lui e ci accodiamo tutti al coro "bravo" che è naturale indirizzargli. "Siamo contenti di quello che stiamo facendo, sappiamo che dobbiamo continuare su questa strada e faremo quello da qua in avanti". Il salto di qualità lo ha fatto anche e soprattutto il centrocampo dove, dopo i soliti propositi di partenza la parte connection croata Brozovic e Perisic oltre che ai lampi sta trovando quella continuità forse frutto dell'exploit al mondiale.

In due minuti ci sono almeno 4 ribaltamenti di campo e squadre che non hanno paura di affrontarsi. "No, ci sono ancora alcuni gradini da scalare".

Latest News