L'Isis attacca un bus di cristiani: sette morti e 14 feriti

L'Isis attacca un bus di cristiani: sette morti e 14 feriti

L'Isis attacca un bus di cristiani: sette morti e 14 feriti

Il vicario patriarcale e portavoce della Chiesa, Padre Hani Bakhoum, ha confermato che c'è stato un attacco terroristico a un bus di pellegrini copti e ha notato che circolano informazioni non-confermate anche su alcuni morti. "Alcuni parlano di sette morti e 14 feriti, altri parlano di una decina" di vittime, "altri parlano di cinque".

Si stavano recando al monastero di San Samuele, attraverso una strada secondaria, quando, lungo il tragitto per Minya, è cominciato l'assalto dei tre autobus in cui viaggiavano. I copti sono un'importante minoranza etnico-religiosa che rappresenta circa il 10-15% dei cento milioni di egiziani e la più grande comunità cristiana del Medio Oriente.

I fedeli cristiani si sono stretti oggi, sabato 3 novembre, nel dolore intorno alle vittime, ben sette, dell'attacco avvenuto il 2 novembre a Minya in Egitto: consistenti le misure di sicurezza adottate durante le esequie.

Juventus-Cagliari, le formazioni ufficiali: Costa e Dybala dal 1'
Premiato Cristiano Ronaldo prima del calcio di inizio di Juventus-Cagliari . Arbitro: Maurizio Mariani della sezione di Aprilia. Indisponibili: Klavan, Farias, Lykogiannis.


Da anni sono nel mirino dell'Isis per il loro sostegno al presidente Abdel Fattah al-Sisi che, guidando la rivolta popolar-militare del 2013, scacciò i Fratelli musulmani e salvò i copti dal rischio di diventare "cittadini di serie B" sotto il regime di stampo teocratico della Fratellanza.

E' stata la tv panaraba Al Arabiya citando "fonti copte" a indicare sul suo sito che gli autobus colpiti sono stati tre.

Forte la condanna che arriva dall'Ambasciata d'Italia in Egitto, dichiarando anche che "l'Italia è al fianco del Governo e del popolo egiziano nella lotta al terrorismo e a sostegno della diversità religiosa e culturale".

Latest News