Di Maio: "Manovra, sanzioni Ue? Non credo, ci sarà dialogo. Trump…"

Cos'ha detto Di Maio al Financial Times

Di Maio: “Manovra, sanzioni Ue? Non credo, ci sarà dialogo. Trump…”

Così al Financial Times il vicepremier Di Maio. E sulla base di questa prospettiva economica, il vicepresidente del Consiglio si dice certo che la manovra italiana diventerà "una ricetta per tutti gli altri Paesi", rivitalizzando la crescita e lasciando alle spalle le politiche del rigore.

"Non credo che saremo sanzionati". Crediamo di poter ampiamente ridurre il debito pubblico con una manovra espansiva.

Sulla tragedia causata dal maltempo in Sicilia, Di Maio ha definito "avvoltoi" le amministrazioni di centrosinistra e centrodestra che hanno governato l'isola.

La Chiesa deve pagare l'Ici. Lo stabilisce la Corte di giustizia Ue
L'Ici era l'imposta comunale sugli immobili poi sostituita, appunto, dall'Imu, l'imposta municipale unica . Il Tribunale ha dichiarato i ricorsi ricevibili, ma li ha respinti in quanto infondati.


"Non ho mai fatto mistero del fatto che il Movimento 5 stelle non si schiererà né con il Ppe-Pse, né con le destre populiste, ma creeremo un nuovo gruppo parlamentare, con una sua identità legata al lavoro, all'innovazione, all'ambiente, ai grandi temi che riguardano anche il nostro Paese".

"Credo che nell'arco dei prossimi dieci anni anche l'Europa andrà in questa direzione: l'economia Usa sta crescendo al ritmo del 4 per cento grazie alle politiche espansive di Trump, che tutti dicevano essere sbagliate. Sta aumentando il deficit, riducendo le tasse e investendo nelle infrastrutture" ha aggiunto il leader pentastellato. "Ci faremo un tatuaggio per spiegare alla comunità finanziaria che non vogliamo lasciare l'eurozona", dopo le preoccupazioni degli investitori per una "narrativa" secondo cui il governo italiano vuole lasciare l'euro. Se oggi abbiamo sei milioni di poveri in Italia questo provoca una tensione che sfocia in tensioni con gli stranieri. Questo è inevitabile". Gli italiani, spiega Di Maio, sono stati traditi dall'establishment politico: "Avevamo diritti sociali, in Italia, connessi alla salute, al welfare, la stabilità dei contratti di lavoro, il diritto all'istruzione e alla formazione.

Latest News