Formula 1, nel 2020 si disputerà il primo GP del Vietnam

Non è ancora finito il campionato del mondo 2018 ma i progetti futuri della Formula 1 corrono velocissimi così come le proprie vetture

Non è ancora finito il campionato del mondo 2018 ma i progetti futuri della Formula 1 corrono velocissimi così come le proprie vetture

"Il nostro team, lavorando in collaborazione con la città di Hanoi e il promoter Vingroup, ha lavorato per rendere possibile un circuito che non solo testerà i piloti, ma farà anche in modo che i nostri fan si godano lo spettacolo da corsa. macchine che sfrecciano per le strade di questa fantastica città a partire dal 2020".

Insomma, un'occasione da cogliere al volo sia per la Formula 1 che per la nuova realtà automobilistica vietnamita. Per l'Asia si tratta del quarto gp, dopo quelli di Cina, Giappone e Singapore, e naturalmente per il Vietnam si tratta di un inedito assoluto.

La caratteristica che subito balza all'occhio è la presenza di due lunghi rettilinei, il più lungo compreso tra le curve 9 e 11 è di 1,5 km e secondo le stime si potrebbe arrivare a raggiungere i 335km/h in fondo al rettifilo.

Ecco che cos'è emerso da queste elezioni di Midterm
Mentre nel Sunshine State Bill Nelson dopo un testa a testa si è dovuto arrendere all'ex governatore repubblicano Rick Scott. Su 964 candidati in corsa alle elezioni di Midterm , il voto di metà mandato negli Stati Uniti , 272 erano donne .


Il rettilineo di partenza, con struttura dei box ispirata alla storia architettonica del paese del Sud-Est asiatico, è lungo 675 metri; la prima sezione (curva 1-2) è ispirata alla tortuosa Mercedes Arena del Nurburgring, con un rampino verso sinistra in questo caso, seguito da una curva a destra che immette in un larghissimo curvone che ruota attorno ad una piazza, come succede a Sochi. Da quando siamo stati coinvolti in questo sport nel 2017, abbiamo parlato dello sviluppo di nuove città per ampliare il fascino della Formula 1 e il Grand Prix vietnamita è la realizzazione di questa ambizione. Siamo entusiasti di essere qui ad Hanoi, in una delle città più incredibili del mondo, con un grande futuro davanti. La strategia utilizzata per costruire il Circuito delle America - sul quale si disputa il Gran Premio degli Stati Uniti - è stata ripresa per disegnare la pista che ospiterà il primo GP Formula 1 Vietnam. "Non vedo l'ora che questo diventi un momento clou del calendario di Formula 1". È un'ulteriore dimostrazione della capacità del Vietnam.

L'unico dubbio è capire se il Gp del Vietnam andrà a sostituire uno dei Gp già presenti in calendario visto che l'anno prossimo ci saranno ben 21 appuntamenti e nel 2020, se il calendario di F1 dovesse rimanere simile a quello del 2019 avremmo 22 Gp in una sola stagione, il tutto attendendo la conferma del Gp di Miami.

Latest News