Il Milan vince e ringhia nel recupero. Romagnoli fulmina l'estremo difensore friulano

Il Milan vince e ringhia nel recupero. Romagnoli fulmina l'estremo difensore friulano

Il Milan vince e ringhia nel recupero. Romagnoli fulmina l'estremo difensore friulano

Le vere conferme quindi per il tecnico dell'Udinese arrivano solo nell'attacco: qua rimangono imprescindibili sia De Paul che Lasagna. Mi piace - dice Gattuso - ma io non dimentico il gol di Icardi nel derby... Le assenze pesano, pensiamo partita dopo partita: col Betis in Europa League è fondamentale, poi arriva la Juve a San Siro. "In casa abbiamo affrontato tutte le grandi, la prossima sarà contro la Roma e poi ci mancherà solo l'Inter - ha sottolineato l'allenatore bianconero in tono polemico ai microfoni di Sky - Mentre le squadre del nostro livello le abbiamo dovute affrontare in trasferta".

L'Udinese tiene bene il campo ma produce solamente un tiro nello specchio della porta, parato bene da Donnarumma, che riesce a mantenere la propria porta inviolata dopo 16 partite consecutive in cui il Milan aveva subito almeno un gol. L'Udinese è una squadra fisica, abbiamo fatto la partita che dovevamo fare.

L'unico a dare un po' di compattezza è Romagnoli, contro il Genoa prima demonizzato per una sciagurata deviazione su sciagurato retropassaggio di Bakayoko, e poi idolatrato per aver regalato la vittoria finale al 92' su un'assurda uscita del portiere genoano Radu, fino a quel momento impeccabile.

Prova ne è la galoppata di Castillejo che spezza in due la difesa dell'Udinese e libera alla conclusione Suso all'altezza del dischetto. Se i ragazzi giocano per me?

Inondazioni in Giordania, 11 vittime. Chiuso il sito archeologico di Petra
Sui social network, intanto, circolano molti filmati dell'inondazione a Petra , il celebre sito archeologico. Circa quattromila turisti sono stati fatti allontanare dal noto sito archeologico appena in tempo .


L'11ª giornata di Serie A continua a regalare spettacolo ed emozioni anche nel posticipo della domenica sera fra Udinese e Milan. Il guardalinee sbandiera un fuorigioco di Cutrone a inizio azione, del tutto inesistente e Gattuso si fa espellere per proteste, ma grazie alla Var, viene convalidato un gol pesantissimo che permette al Milan di restare aggrappato al quarto posto lottando per il sogno champions.

Musso; Opoku, Troost-Ekong, Samir; Pussetto, Fofana, Mandragora, Barak, Stryger-Larsen; de Paul; Lasagna.

MILAN (4-4-2): G. Donnarumma; Abate, C. Zapata, Romagnoli, R. Rodríguez; Suso, Kessié, Bakayoko, Laxalt; Higuaín, Cutrone A disposizione: Reina, A. Donnarumma, Abate, Conti, Bellanova, Simić, Musacchio, Bertolacci, Mauri, Montolivo, Borini, Halilović, Castillejo.

Latest News