Legge di Bilancio 2019: Rc auto, patente sospesa a chi non paga

Patente sospesa a chi non paga l'assicurazione auto e multe fino a 7.000 €

Legge di Bilancio 2019: Rc auto, patente sospesa a chi non paga

Raddoppio della multa e ritiro della patente per chi non paga la Rc auto.

Brutte notizie in arrivo per chi circola senza assicurazione auto.

RC auto non pagata?

La Lega propone un inasprimento delle sanzioni per chi non paga l'assicurazione auto; infatti, tra gli emendamenti contenuti nel Dl Fisco potrebbe comparire la sospensione della patente per chi viene trovato più volte in contravvenzione alle disposizioni di legge.

Nello specifico, sarà dopo la seconda volta in cui all'automobilista verrà contestata la violazione del mancato pagamento del RC auto che scatterà la sospensione della patente, per un periodo pari a 60 giorni e la confisca dell'automobile per 45 giorni. Con l'introduzione della misura, si passerebbe da un minimo di 1.680 euro ad un massimo di 6.786 euro.

Anche le multe - che attualemente vanno da un minimo di 840 euro a un massimo di 3.393 - dovrebbero raddoppiare.

Formula1 Brasile Verstappen: "Buttato fuori per colpa di un idiota!"
Nel mio ultimo tentativo, la prima parte del mio giro è andata bene, ma poi ho perso un po' nell'ultimo settore. Sono contento di essere riuscito a passare la Q2 con queste mescole.


Sul decreto fiscale che accompagna la manovra 2019, appena arrivato all'esame del Senato, sono arrivati una pioggia di emendamenti.

Ricordiamo che questo non è l'unico emendamento che interessa il mondo delle assicurazioni automobilistiche.

Accanto alla tariffa equa, inoltre, l'intenzione del Governo è quello di eliminare i vincoli di trasferimento della polizza RC auto tra una compagnia di assicurazioni all'altra, di modo da rendere il mercato più concorrenziale anche nell'ottica di riduzione dei prezzi. Questo provvedimento si andrebbe a sommare all'idea della Tariffa Unica, in materia di assicurazioni.

È bene sottolineare che, in tal caso, si tratta di ipotesi e di previsioni che non rientrano di fatto nelle nuove norme che potrebbero prendere il via dal 2019.

Si prospetta un inizio anno ricco di novità per gli automobilisti.

Latest News