"Gli studenti napoletani non sono ancora in finale". Arriva la smentita

"Gli studenti napoletani non sono ancora in finale". Arriva la smentita

Arriva un'altra offerta, ancora più concreta, ai ragazzi dell'istituto "Augusto Righi" di Napoli che sono arrivati secondi in una competizione di robotica organizzata dalla Nasa e dal Mit di Boston. In una nota l'ateneo fa un poco di chiarezza relativamente al battage mediatico che si è alzato intorno alla vicenda.

Zero Robotics è un torneo tra studenti delle scuole superiori di tutto il mondo che si sfidano, suddivisi in tre aree geografiche (Europa + Federazione Russa, Americhe, Australia), nella programmazione degli SPHERES, piccoli satelliti sferici ospitati all'interno della Stazione Spaziale Internazionale (ISS). Da cinque anni l'istituto Righi è arrivato nelle fasi finali del torneo. "Tutte le 84 squadre attualmente in classifica sono quindi ancora in gara e non è possibile sapere ora chi parteciperà alla finale e ancor meno chi vincerà". Già lo scorso anno, infatti, i team europei erano rimasti nel continente, seguendo la finale da Torino. In passato alcune scuole, anche italiane, hanno deciso - su base puramente volontaristica e reperendo autonomamente i fondi - di assistere alla finale dalla sede del MIT.

Pensare che per loro era scatta una vera e propria gara di solidarietà.

" "Aurora Ramazzotti:" Mi piaceva farlo in gruppo, mio padre mi scoprì"
Oggi le due non sono più solo mamma e figlia , ma anche amiche, complici, confidenti e persino ex colleghe. Dopo aver visto quattro persone in un bagno buio fra cui sua figlia , si è detto: "Mia figlia è strana".


Ma purtroppo la scuola non ha i fondi per per finanziare il viaggio a Boston dei tre ragazzi che hanno lanciato un appello durante un evento pubblico: "Non è facile per le scuole italiane e del Mezzogiorno in particolare competere con le scuole dei grandi colossi economici mondiali nel settore della ricerca aerospaziale senza strutture adeguate e senza nemmeno i soldi per andare a Boston per la finale internazionale di una competizione".

Secondo i primi controlli del Miur, la classifica della competizione di robotica è ancora provvisoria, per cui il Righi non ha ancora vinto l'accesso alle finali. La redazione delTg3, "volendo supportare intelligenza, studio e ricerca" ha deciso "di coprire i costi della trasferta dei tre studenti che così potranno partire per gli Stati Uniti", come ha annunciato l'ufficio stampa Rai. Abbiamo le menti migliori del mondo e poi ci mancano i soldi per far sviluppare le loro idee. Immediatamente la notizia è balzata sul web, tanto il dispiacere per questi tre promettenti ragazzi che nonostante l'impegno, non avrebbero potuto realizzare il loro sogno. Alla fine era intervenuta la presidente del Senato Maria Elisabetta Casellati mettendo a disposizione i soldi per il viaggio. La trasferta al Mit, insomma non è necessaria. E forse si è trattato di un semplice enorme equivoco.

I fondi - "Da Napoli ad Atlanta c'è stata un'incredibile risposta di tantissime aziende all'appello dei nostri studenti - ha dichiarato la preside del Righi, Vittoria Rinaldi - una reazione che dimostra quanto sia importante accendere i riflettori sulle tante eccellenze sommerse". E ci auguriamo, al di là di tutto, che possa continuare. Peraltro, le finali per le scuole europee si svolgeranno nella città di Alicante e non a Boston.

Latest News