Tav, Toninelli: "A dicembre l’analisi preliminare su costi-benefici"

Lo scavo della galleria geognostica che corre in asse con il tunnel di base a Saint Martin La Porte

Lo scavo della galleria geognostica che corre in asse con il tunnel di base a Saint Martin La Porte

La verifica in corso da parte degli esperti incaricati dal ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti di effettuare l'analisi costi-benefici sulle grandi opere ha lo scopo di garantire il corretto utilizzo delle risorse pubbliche: "Siamo del tutto consapevoli che il blocco delle opere può comportare costi derivanti dagli impegni assunti dai Governi precedenti".

L'Italia faccia pure le sue valutazioni, ma "tenendo ben presente la necessità di non perdere i finanziamenti Europei". "Come ha affermato anche il ministro dell'Economia e delle finanze francesi, gli interrogativi del Governo italiano sulla Tav Torino-Lione sono legittimi e vanno rispettati". Il comitato ha risposto che la disponibilità al dialogo "con chiunque ce lo chieda e voglia ascoltarci, ma la priorità rimane l'incontro col presidente della Repubblica Mattarella". Ma, dopo le polemiche dei giorni scorsi sulla nomina degli esperti, date certe non ne esistono. Foietta questa sera sarà ospite di Vespa a "Porta a porta" e si confronterà con il capo della commissione costi-benefici voluta dal Ministro per le infrastrutture, Toninelli, Marco Ponti. È quanto stabilito alla fine di un incontro che si è svolto oggi in Camera di commercio a Torino fra le 33 sigle associative - che raccolgono industria, artigianato, commercio, agricoltura, cooperazione, ordini professionali e lavoratori di categoria -, i cui associati hanno preso parte alla manifestazione del 10 novembre scorso in piazza Castello a Torino.

"Lei portava il tanga", assolto 27enne accusato di stupro
Ovviamente anche i social, sullo sfondo della crescente attenzione mediatica, hanno aspramente criticato quanto accaduto in tribunale.


Nel dettaglio, vi sono 8,6 miliardi che riguardano il tunnel di base che pagano Ue, Francia e Italia. Dare centralità al tema delle infrastrutture nell'agenda di governo significa stimolare un percorso strutturato che avvii la costruzione di un ecosistema dinamico per rilanciare gli investimenti nel settore, che devono contemplare anche le opportunità legate alla Digital trasformation, argomento sul quale da sempre il vicepremier Di Maio si è dimostrato sensibile e attento. Il Tav è considerato dai contestatori un'opera inutile, dannosa e costosa, mentre chi si schiera per il sì la vede come strategica.

La preoccupazione di Foietta è condivisa anche dal presidente di Confindustria Piemonte Fabio Ravanelli, nella giornata in cui una delegazione di imprenditori è andata in visita al cantiere di Saint-Martine-La-Porte, in Francia: "Il ministro Toninelli dovrebbe vergognarsi: venga a vedere i cantieri e la smetta di dire che la Tav è una galleria che non c'è". La battaglia sul supertreno, insomma, è ancora aperta.

Latest News