Giappone, arrestato il presidente di Renault-Nissan-Mitsubishi

Renault crolla in Borsa presidente di Nissan verso l'arresto

Nissan, il presidente Carlos Ghosn sarà licenziato. Potrebbe essere arrestato

Insieme a Ghosn, è stato arrestato un altro top manager del gruppo, Greg Kelly.

Arrivano breaking news dall'Oriente: infatti, da quanto dichiarato dal giornale giapponese Asahi, il presidente del gruppo automobilistico Nissan, Carlos Ghosn, è stato arrestato dalle autorità (non si sa con precisione la fonte di queste voci). Classe 1954, brasiliano di nascita, con una famiglia di origini libanesi, Ghosn è uno dei maggiori protagonisti dell'industria dell'automobile da diversi decenni.

Ascolti Tv Auditel: Il Grande Fratello Vip chiude prima? Mediaset smentisce
Il pubblico, quindi, dovrebbe assistere ad una serie di esibizioni, durante le quali verranno cantati alcuni brani di successo. A tal proposito, non è escluso che possa intervenire Deianira Marzano , la quale pare sia piuttosto ben informata sui fatti.


"Una condotta che deriva da una situazione in cui troppo potere è concentrato nelle mani di una sola persona, e per lungo tempo", ha detto l'attuale amministratore delegato della Nissan, Hiroto Saikawa, nel corso della conferenza che dalle 22, ora di Tokyo, si è protratta fino alla tarda notte, "e che certamente richiederà un processo penale per l'assenza di trasparenza e il mancato rispetto della legge".

Nissan ha offerto piena collaborazione alle autorità, scusandosi con gli investitori per il terremoto di queste ultime ore. Nell'ottobre 2016, l'azienda giapponese ha completato l'acquisizione di Mitsubishi Motors, di cui Ghosn diventa presidente. In una nota la casa giapponese spiega di aver già avviato un'indagine interna per comportamenti scorretti che risalirebbero a diversi anni addietro. Dopo aver mantenuto per oltre dieci anni le cariche di amministratore delegato di Renault e Nissan, il primo aprile 2017 Ghosn ha lasciato la guida di Nissan, mantenendo solo l'incarico di presidente del consiglio di amministrazione, per concentrarsi sull'Alleanza Renault-Nissan, la quale grazie anche al contributo fondamentale dell'acquisto del 34% di Mitsubishi, si è guadagnata la prima posizione fra i costruttori mondiali per numero di vetture e veicoli commerciali venduti nel 2017, superando Volkswagen e Toyota.

Latest News