Lo scienziato cinese dei bimbi con il Dna modificato sospende la sperimentazione

Sono due gemelle i primi esseri umani geneticamente modificati

Ricercatore cinese annuncia la nascita dei primi neonati con dna modificato

La procedura è dettagliata in un documento della Southern University of Science and Technology della città cinese di Shenzhen, reso noto dalla rivista del Massachusetts Institute of Tecnology (Mit), Technology Review. Al di là di questo obiettivo, l'unico dichiarato nel documento della Southern University of Science and Technology di Shenzhen, i ricercatori hanno dichiarato alla stampa di aver silenziato il recettore cellulare CCR5, al quale si lega il virus dell'Aids, con l'obiettivo di ottenere in futuro anche la resistenza al vaiolo e al colera. Secondo quanto riferito da He, la sperimentazione sarebbe avvenuta sugli embrioni di sette coppie umane durante i trattamenti di fertilità.

Se confermata, la notizia avrebbe un importante valore storico, oltre che varie implicazioni di tipo etico. Il suo obiettivo non era quello di curare o prevenire una malattia ereditaria, ma di provare a conferire un tratto che poche persone hanno naturalmente (la capacità di resistere alle possibili future infezioni da HIV, il virus dell'AIDS). Pensiamo alla morte cardiaca improvvisa: "correggendo uno dei geni responsabile si evita la malattia".

Ma vari commenti da parte dei colleghi della comunità scientifica hanno tradito un certo biasimo su questo esperimento: "A mio parere la correzione del Dna sugli embrioni, per essere moralmente ed eticamente accettabile, deve essere finalizzata in maniera precisa e accurata a guarire la gente", ha commentato al Sole 24 Ore il genetista Giuseppe Novelli, rettore dell'università di Roma Tor Vergata, qui "se lo scopo è evitare la trasmissione del virus [Hiv] al feto, perché gli embrioni sono di coppie sieropositive, ci sono almeno 4 farmaci diversi che possono già evitarlo".

Riforma pensioni, Quota 100, le ultime novità ad oggi 25 novembre 2018
L'entrata in vigore della nuova misura per le pensioni anticipate sembra certa, ascoltando le dichiarazioni degli esponenti di Governo.


Tuttavia vi è chi ritiene che questi cambiamenti del Dna potrebbero risultare molto pericolosi, rischiando di danneggiare altri geni.

La Cina ha aperto un'indagine sull'esperimento delle gemelline nate con Dna alterato annunciato ieri da un ricercatore cinese, He Jiankui, che ha dichiarato di avere contribuito alla loro nascita, avvenuta tramite fecondazioni in vitro con una tecnica di genoma-editing.

Latest News