Incentivi auto elettriche, primo si del Governo

Manovra: ok incentivi a auto elettriche e tasse a chi inquina

Proposta del Governo: incentivi per le auto pulite, tasse per quelle inquinanti

"È una misura che abbiamo voluto fortemente e che rappresenta un primo forte segnale di cambiamento nelle politiche per la mobilità che il Governo ha inserto nel proprio Programma" hanno dichiarato gli onorevoli Michele Dell'Orco e Davide Crippa, rispettivamente sottosegretario alle Infrastrutture e Trasporti e sottosegretario allo Sviluppo economico.

Gli italiani che acquisteranno un'auto nuova inquinante andranno incontro a una tassa addizionale da pagare in base "al numero di grammi di biossido di carbonio emessi". Lo si legge in un emendamento alla legge di bilancio, che è stato riformulato e approvato in commissione Bilancio. È un po' paradossale il fatto che il parametro scelto sia ancora quello della CO2, notoriamente più favorevole alle auto a gasolio che ai veicoli alimentati a benzina. Attraverso questo meccanismo, insomma, diventerà sempre più conveniente acquistare vetture meno inquinanti contribuendo al miglioramento della qualità dell'aria delle nostre città.

Lo ha annunciato il Vice Premier Luigi Di Maio, dando implicitamente una scadenza entro la quale dovrebbe avvenire il varo del provvedimento, ovvero il 15 dicembre.

Palermo, l'ex patron Zamparini: "Io accusato ingiustamente"
Lo ha annunciato Clive Richardson , Ceo della società , con un'intervista esclusiva concessa a Pop Economy , piattaforma multicanale dedicata ai giovani del gruppo Alma Media.


Parallelamente verrà istituito un incentivo all'acquisto di auto nuove che parte da 1.500 euro per le auto che emettono tra 70 e 90 gr. Co2/km (come quelle a gas) sale a 3.000 euro per quelle ibride e arriva a 6.000 euro per le auto elettriche.

Ci siamo: dopo le promesse delle scorse settimane il Governo gialloverde ha l'inserimento di un emendamento alla Legge di Bilancio per nuovi ecoincentivi per l'acquisto di auto elettriche, ibride o a metano. Si tratta di un incentivo in linea con quello praticato, per esempio, in Francia. Il contributo varierà rispettivamente da 6 mila euro, a 3 mila fino a 1.500 euro.

Latest News