Manovra, Tria in Commissione: "Valutazioni in corso su pensioni e reddito"

In un sms tutto lo sconforto di Tria Non ce la faccio più. Di Maio Sta facendo un grande lavoro

Manovra, Moscovici: “procedura contro Italia, ma negoziato continua”/ Conte-Tria, sfida deficit “non sotto 2%"

Il tema è da informativa non da audizione, non sono in grado di fare un'audizione. "Se non siete d'accordo me lo dite e io, non vi offendete, me ne vado" ha detto il ministro, giunto in Parlamento appena sbarcato dall'aereo che da Bruxelles, dove si è svolto un nuovo round sul negoziato, lo ha riportato a Roma.

Nell'intervista rilasciata al quotidiano 'Repubblica', nel numero di oggi, mercoledì 5 dicembre, Conte ha confermato che Quota 100 e reddito di cittadinanza sono ancora da definire anche se questo non vuole dire nulla. Alla fine, a provare a mediare è intervenuto il presidente della commissione Bilancio Claudio Borghi: "Propongo un intervento per gruppo", ha detto salomonicamente. "Per ora - ha spiegato - hanno disegni non definiti" e questo "da un punto di vista finanziario si è tradotto nel mettere risorse in un fondo". "Lo stato delle trattative è vedere gli spazi che ci sono", ha aggiunto. Per quanto riguarda le pensioni, si sta cercando di capire quale sarà la platea effettiva di coloro che andranno in pensione, sfruttando i contenuti della misura di anticipo pensionistico quota 100.

Del resto, il ministro ha ulteriormente rivendicato il dialogo con l'Europa, ma, anche qui, senza entrare nel merito: "Stiamo esaminando le opzioni possibili - ha detto - ma esse devono poi avere un avallo politico".

Terremoto Nuova Caledonia, scossa di 7.5 gradi: evacuate coste per allarme tsunami
La Nuova Caledonia sorge infatti nella cosiddetta " cintura di fuoco " dell'Oceano Pacifico , un'area in cui i terremoti sono molto forti e frequenti.


"Qualunque accordo si dovesse trovare con la Ue è subordinato al fatto che non si toccano le priorità del governo e al mantenimento dell'impianto della Legge di Bilancio che state discutendo".

Come era prevedibile, in una giornata caratterizzata dalla lentezza dei lavori e dalla incertezza sul quadro complessivo della legge, le parole del ministro non sono state sufficienti a placare l'opposizione. Lo ha detto il ministro dell'Economia, Giovanni Tria, in Commissione Bilancio della Camera di fronte alle opposizioni che pretendevano un dibattito sulla manovra, anziché ascoltare solo una comunicazione.

Latest News