Nato, sta a Russia decidere destino Inf

Pompeo Al via il ritiro degli Stati Uniti dal trattato nucleare Inf

Nato, sta a Russia decidere destino Inf

"Gli Stati Uniti dichiarano di aver colto la Russia nella violazione materiale del trattato". Dunque - ha aggiunto - sospenderemo i nostri obblighi come rimedio efficace nell'arco di 60 giorni, a meno che " Mosca non torni al pieno e verificabile rispetto del trattato".

Il trattato INF (Intermediate-Range Nuclear Forces Treaty) venne siglato l'8 dicembre 1987 da Ronald Reagan e Michail Gorbačëv, a seguito del vertice di Reykjavík (11 ottobre 1986) tenutosi tra i due Capi di Stato di USA e URSS. "La Russia deve ammettere le proprie violazioni. Siamo stati estremamente pazienti e ci siamo sforzati per convincere la Russia a rispettare i termini dell'accordo". "Non ha senso per gli Stati Uniti rimanere in un trattato che limita le possibilità di rispondere alle violazioni".

Buon compleanno Aurora Ramazzotti: gli auguri speciali di mamma Michelle
Una tenera dedica strappalacrime che ogni figlio vorrebbe ricevere dalla propria madre. Un anello al dito di Aurora Ramazzotti fa commuovere Michelle Hunziker . "Ti amo.


"La Russia ha cominciato a testare il missile SSC-8 sin dalla metà degli anni 2000". Il suo raggio lo rende una diretta minaccia per l'Europa. "Spetta ora alla Russia preservare il Trattato Inf", hanno concluso. L'ultimatum formalizzato oggi è legato a "diverse ragioni". Mike Pompeo ha esortato le organizzazioni internazionali a cooperare con Washington sui cambiamenti che desidera fare o in altro modo, "dovrebbe essere riformato o eliminato", e ha respinto categoricamente il presidente degli Stati Uniti è "minando queste istituzioni o stanno lasciando la leadership americana", oltre ad agire " unilateralmente ".

Una posizione sostenuta anche dagli alleati della Nato che, tramite una nota, sono giunti alla conclusione che la "Russia ha sviluppato e messo in funzione un sistema missilistico, 9M729, che viola il trattato Inf".

Latest News