Gloria Trevisan: l’ultima telefonata alla madre prima della morte nella Grenfell Tower

Grenfeel Tower

Gloria Trevisan, morta della Greenfell Tower: l'ultima telefonata alla madre

Fino a quell'immaginario clic finale imposto dalla ragazza, fattasi consolatrice in un'estrema inversione di ruoli, per risparmiare alla madre almeno il peso contro natura di dover 'ascoltarè la morte di un figlio: "Mi disse che le dispiaceva per noi, ma che adesso voleva restare con Marco, che era tempo di dirsi addio, di essere forti". E' la testimonianza shock di Emanuela Disarò, madre della sfortunata ragazza italiana che è morta, insieme al fidanzato Marco Gottardi, nell'incendio della Grenfell Tower nel 2017.

"Mia figlia non voleva che la sentissi urlare. Ha detto solo che voleva svenire e che non avrebbe sentito niente, e ancora 'Ora voglio solo stare con Marco'". Quell'ultima telefonata durata 22 minuti e che ha fatto gelare il sangue, è stata interrotta bruscamente solo per evitare che i genitori la sentissero morire. Oggi Emanuela Disaro e suo marito Loris Trevisan si ritrovano a dover rivivere quei drammatici momenti di fronte alle autorità inglesi che stanno indagando sul caso: la coppia, infatti, è stata chiamata a testimoniare su quanto accaduto alla figlia, fornendo alla polizia il racconto dell'ultima telefonata di Gloria. Man mano che la situazione peggiorava, il suo stato d'animo passò da panico a terrore, a preoccupazione, a consapevolezza e infine "rassegnazione" quando realizzò che i pompieri "avevano smesso di provare a salire" ai piani alti.

Recensione Honda Accord 2016
Per garantire la sicurezza del conducente e dell'auto, la telecamera posteriore è integrata con dei sensori di parcheggio. A seconda dell'intensità della pioggia battente sul parabrezza, i tergicristalli si regoleranno automaticamente.


Prima di rimanere inghiottita dalle fiamme della Greenfell Tower di Londra, Gloria Trevisan ha chiamato per l'ultima volta sua madre, per avvisarla del pericolo che stava correndo. "A un certo punto - ricorda Emanuela Disaro - mi ha detto che il fuoco stava entrando dalla finestra".

Quando le fiamme sono giunte anche nel loro appartamento i due giovani hanno capito che per loro non c'era più scampo e così hanno deciso di telefonare ai rispettivi genitori per un estremo e doloroso saluto. Mi ha detto cosa provava per noi e che dovevamo salutarci. I funerali furono celebrati il giorno dopo.

Latest News