Manovra: auto elettriche incentivi e tasse a chi inquina. MANOVRA NEWS

Manovra 2019 incentivi per auto elettriche e tasse per quelle inquinanti

Manovra: ok incentivi a auto elettriche e tasse a chi inquina

Modelli come Citroen C1, Ford Ka+ a gasolio, Opel Karl, Peugeot 108, Seat Ibiza, Toyota Aygo, Volkswagen Up! - solo per citarne alcuni - non saranno quindi toccati dal provvedimento.

Manovra, dal primo gennaio 2019 incentivi per auto elettriche, ibride e a gas.

L'emendamento premierebbe dunque le auto a bassissime emissioni e introdurrebbe contestualmente anche una tassa sull'acquisto di auto nuove tradizionali.

Aiutare le auto elettriche, i cui costi non sono alla portata di tutti, a diffondersi.

ANFIA. Sullo stessa lunghezza d'onda dell'Unrae, anche la reazione dell'ANFIA, l'Associazione Nazionale della Filiera Industriale Automobilistica: "Un provvedimento come questo colpisce la filiera industriale italiana che si è impegnata ad investire nell'elettrificazione e mette in difficoltà gli operatori e il mercato, andando esattamente nella direzione opposta rispetto all'attenzione dichiarata dallo stesso Presidente del Consiglio Conte, sempre martedì, nei confronti di un comparto chiave per il Paese".

Usufruiranno invece di uno sconti di 3.000 euro le auto con emissioni fra 20 e 70 g/km di CO2, ossia la maggiore parte delle ibride plug-in. Dal primo gennaio le auto nuove a basse emissioni (tra 70 e 90 gr. Co2/km).

Gli incentivi saranno scontati direttamente all'acquisto e verranno erogati fino a un massimo di 300 milioni di euro all'anno per tre anni, fino al 2021. Essa sarà proporzionale alle emissioni di anidride carbonica dell'auto acquistata. Al contrario, in linea con il principio europeo del "chi inquina paga", chi sceglierà di acquistare auto molto inquinanti, sarà tenuto al pagamento di un'imposta proporzionata alla quantità di biossido di carbonio emesso dal veicolo.

Ancelotti e Napoli: "Questo è il posto giusto per restare a lungo"
Il Italia c'è una Juve imbattibile, ma in Europa il Napoli può dire la sua. Ho avuto la possibilità mesi orsono, ho parlato anche con la Figc".


Non sono mancate le polemiche, soprattutto da parte del settore auto e dei sindacati, che accusano l'emendamento di penalizzare il settore favorendo la disoccupazione.

"La proposta così come presentata invece di costituire una soluzione peggiorerà il problema sia dell'inquinamento, sia delle entrate dello Stato, sia dell'impatto sul mercato e, conseguentemente, sui livelli occupazionali delle nostre aziende in cui oggi sono impiegati più di 120.000 addetti".

La manovra andrà anche nella direzione opposta nel caso di vetture più inquinanti.

TORINO- Spunta a sorpresa nella legge di bilancio un bonus malus per le auto in base alle emissioni di Co2.

"Abbiamo pensato una norma per aiutare chi decide di comprare un'auto ibrida, elettrica o a metano".

Il ministro dello Sviluppo Economico, Luigi Di Maio, parla di "un bonus malus sulle auto che permette di pagare meno tasse e avere meno aggravi in base a quanto fa di emissioni la macchina".

Latest News