Lotito: "Nessuno avrebbe rifiutato 160 milioni per Milinkovic-Savic. Voglio rinforzare la Lazio"

Lotito:

Lotito: "Nessuno avrebbe rifiutato 160 milioni per Milinkovic-Savic. Voglio rinforzare la Lazio"

"Per me i tifosi sono quelli che partecipano in modo appassionato alla propria squadra del cuore, ma nel rispetto delle regole". Gli obiettivi si raggiungono con un progetto. "Ha una prospettiva di crescita esponenziale, i risultati arriveranno". Alcune squadre come il Psg non sono riusciti a ripianare i debiti con l'emissione di denaro e sono state punite perché le norme non lo consentono. Così il presidente della Lazio, Claudio Lotito, commenta le parole del ministro dell'Interno, Matteo Salvini, che ha auspicato una nuova legge per consentire alle società di fare stadi di proprietà dotate di camere di sicurezza per i violenti. "Se avessi avuto un'altra mentalità avrei venduto Milinkovic a 160 milioni, cosa che non ho fatto e penso che nessun presidente a livello mondiale avrebbe fatto quello che ho fatto io". "Chiedete a lui di Zappacosta". Abbiamo portato l'aquila perché è il simbolo della fierezza, dell'orgoglio e della libertà di decidere il proprio destino. Noi enfatizziamo frasi che hanno un valore razzista, ma non sempre lo sono. Per me i giocatori devono essere campioni non solo nel campo ma anche nella vita. È molto più grave chi uccide per una partita che cinque figurine trovate tre giorni dopo all'interno dello stadio - ha aggiunto il numero uno del club biancoceleste tornando sugli adesivi di Anna Frank con la maglia della Roma, rinvenuti il giorno dopo Lazio-Cagliari del 22 ottobre 2017 -. Noi riteniamo, invece, che tutti debbano concorrere alla vittoria, dallo staff ai giocatori. Nello sport deve prevalere il coronamento di un percorso basato sul sacrifico personale. Serve anche rivisitare la responsabilità oggettiva, secondo me vanno fatti dei protocolli per obbligare le società a tenere determinati comportamenti. È stato bello vedere tanta gente che ha voluto rimarcare il compleanno e la nascita di questa società.

"Non sono figli miei", uomo scopre la tremenda verità dopo 20 anni
Richard Mason , milionario imprenditore inglese, ha scoperto tutto quando i medici gli hanno diagnosticato una fibrosi cistica . Nonostante li abbia cresciuti lui a tutti gli effetti, il padre 'per adozione' e i figli non hanno quasi più contatti.


Lazio penalizzata? Questo fa parte del calcio giocato.

Latest News