Michael Jackson, due 30enni ricordano gli abusi sessuali subiti da bambini

Michael Jackson

‘Leaving Neverland’, il documentario che accusa Michael Jackson di abusi sessuali debutterà al Sundance

Le accuse tornano nel momento in cui ci si prepara a ricordare Michael Jackson per la sua grandezza di artista, di genio, di talento e ispirazione per il mondo. Il docufilm in due parti, che verrà trasmesso da HBO e Channel 4 in primavera 2019, affronta la delicata e drammatica questione che vede Michael Jackson, il "Re del Pop", accusato di una serie di abusi ai danni di minori perpetrati per anni proprio fra le mura di "Neverland", la favolosa residenza in California della popstar.

Leaving Neverland di Dan Reed debutterà all'edizione del Sundance Film Festival di quest'anno, che si terrà dal 24 gennaio al 3 febbraio 2019. Il cantante visse nel ranch dal 1988 al 2003, anno in cui le forze dell'ordine perquisirono la proprietà in cerca di prove che confermassero le accuse di molestie sessuali.

La rivista Rolling Stone cita una sinossi della produzione: "al culmine della sua popolarità, Michael Jackson iniziò una lunga relazione con due bambini, di 7 e 10 anni, e con le loro famiglie".

Sanremo 2019: confermati Andrea Bocelli, Giorgia ed Elisa come ospiti
Un'ultima novità: per la prima volta ci sarà un Sanremo By Night . "Con forme di spettacolo sempre integrabile al concorso".


Gli amministratori del patrimonio di Jackson, John McClain e John Branca, e gli eredi hanno rilasciato un comunicato dichiarando deplorevole il comportamento del regista; hanno inoltre definito il documentario "un patetico tentativo di sfruttare e guadagnare sull'immagine di Michael Jackson". Negli anni successivi alla morte della star, però, sono iniziate ad emergere nuove testimonianze; tra queste, anche quelle raccolte in Leaving Neverland, ormai potenzialmente uno dei documentari più sconvolgenti degli ultimi anni. "Adesso sono adulti, e raccontano la storia degli abusi subiti da Jackson, e di come sono riusciti a superarli ad anni di distanza". Come storie separate e parallele che si ripetono a vicenda, i due ragazzi sono diventati amici di Jackson, il quale li ha invitati nel suo singolare e meraviglioso mondo.

La pellicola è una vera e propria denuncia di pedofilia nei confronto di Michael Jackson che ricordiamo è stato assolto da tutti i capi di accusa il 13 giugno 2005.

Latest News