Cala la produzione industriale in Europa: rischio recessione

Caiaimage  Rafal Rodzoch via Getty Images

Caiaimage Rafal Rodzoch via Getty Images

La produzione industriale italiana a novembre 2018 è diminuita dell'1,6% rispetto a ottobre e del 2,6% rispetto a novembre 2017.

Il dato su base mensile ha lasciato osservare un'inaspettata flessione dell'1,6% che mal si è confrontata con il precedente +0,1% (rivisto oggi a -0,1%) e con il previsto -0,3%.

Gli indici corretti per gli effetti di calendario registrano a novembre 2018 una moderata crescita tendenziale solo per i beni di consumo (+0,7%); diminuzioni rilevanti si osservano, invece, per i beni intermedi (-5,3%) e per l'energia (-4,2%).

Inter-Benevento, Spalletti: "Partita a porte chiuse? Non è calcio"
PORTE CHIUSE - Partita senza pubblico per l'Inter , per i fatti accaduti dopo la sfida col Napoli: "La partita l'ho vissuta male". Avversario è il Benevento in una gara che ovviamente favorisce nettamente gli uomini di Luciano Spalletti .


Commentando il dato, l'Istat segnala come le tendenze negative emerse a novembre "potrebbero risultare amplificate da un effetto 'ponte' connesso con il posizionamento nel calendario della festività del primo novembre". "La flessione congiunturale su base trimestrale risulta solo lievemente negativa, confermando un quadro di complessiva debolezza dei livelli di attivita' industriale nel corso del 2018".

Nei principali Paesi europei la produzione industriale registra un forte calo che traina l'andamento negativo dell'economia, al punto da lasciare presagire una possibile recessione in tutto il Vecchio continente. A spingere maggiormente la crescita è stata la produzione manifatturiera (+5,5%), indicano i dati pubblicati dall'Ufficio di Statistica, mentre a frenare ci hanno pensato la produzione delle utilities (elettricità, gas, vapore e condizionamento) in diminuzione del 7,8% e un calo del 15,7% nel settore minerario ed estrattivo. Nei primi undici mesi del 2018 la produzione industriale italiana è cresciuta dell'1,2% rispetto all'anno precedente. "Temevo un dato negativo". E non va meglio nemmeno a Germania, Francia, Spagna e Gran Bretagna. "Gli ultimi governi da Monti a Renzi avevano una situazione economica positiva e hanno tagliato, noi con una situazione internazionale negativa invece mettiamo più soldi nelle tasche degli italiani, è l'unica cosa intelligente da fare" ha spiegato Salvini arrivando all'inaugurazione della sede dell'Ugl. Salvini chiarisce che "stiamo già lavorando per estendere la flat tax ai lavoratori dipendenti. Sta per piovere e il governo non prende l'ombrello".

Latest News