Smartphone, per il Tar il ministero deve informare sui rischi

Smartphone, per il Tar il ministero deve informare sui rischi

Smartphone, per il Tar il ministero deve informare sui rischi

Sentenza storica da parte del TAR del Lazio.

L'associazione si era già rivolta ai giudici amministrativi nel 2017 per contestare l'inerzia dei ministeri in seguito ad un atto di diffida - finalizzato a promuovere l'adozione di provvedimenti per informare dettagliatamente la popolazione - e per obbligare i ministeri a emanare il decreto del febbraio 2001 contenente la "Legge quadro sulla protezione dalle esposizioni a campi elettrici, magnetici ed elettromagnetici".

LO STUDIOROMA Una campagna informativa sulle corrette modalità d'uso di telefonini e cordless e sui rischi per la salute e per l'ambiente connessi a un loro uso improprio. I giudici amministrativi hanno, infatti accolto un ricorso di un'associazione per la Prevenzione e la Lotta all'Elettrosmog. Quest'ultima non è stata accettata dal TAR per "difetto assoluto di giurisdizione, venendo in rilievo il mancato esercizio di poteri di natura normativa". "Vigileremo sulla campagna informativa".

Bambino caduto nel pozzo a Malaga, c’è ancora speranza per Julen
C'è la convinzione che il piccolo sia vivo . "Abbiamo un angelo che ci sta aiutando a salvarlo", ha affermato il padre di Julen . Secondo gli esperti il bimbo potrebbe essere ancora vivo grazie al fatto che nel luogo in cui si trova c'è un afflusso d'aria.


Il Collegio ritiene che le summenzionate campagne informative e di educazione ambientale non possano essere sussunte nella categoria degli atti meramente materiali, come sostenuto dalle Amministrazioni resistenti, ma debbano essere ascritte al genus degli atti amministrativi generali.

Roma. Il Tar del Lazio, con la sentenza n. 500/2019, pubblicata il 15 gennaio "dichiara l'obbligo del Ministero dell'Ambiente, del Ministero della Salute e del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, ciascuno per il proprio ambito di competenza, di provvedere ad adottare una campagna informativa, rivolta alla intera popolazione, avente ad oggetto l'individuazione delle corrette modalità d'uso degli apparecchi di telefoniamobile (telefoni cellulari e cordless) e l'informazione dei rischi per la salute e per l'ambiente connessi ad un uso improprio di tali apparecchi".

Non a caso il Consiglio Superiore di Sanità ha sempre sostenuto che la ricerca e la sorveglianza non si devono mai affievolire in tema, in attesa di eventuali prove che confutino il presunto legame tra utilizzo di cellulari e la comparsa di tumori [VIDEO]. I cellulari non sono giocattoli, ma una tecnologia che è utile ma che va usata adeguatamente.

Latest News