Sale rosa dell'Himalaya: impuro e inutile per la salute

Diana Taliun via Getty Images

Diana Taliun via Getty Images

Il sale rosa dell'Himalaya non ha alcuna proprietà benefica per la salute, con la differenza che è impuro rispetto a quello marino e costa il doppio. Le sostanze in questione, non essendo presenti in quantità tali da apportare alcun beneficio, non apporterebbero tutti qui benefici osannati da coloro che ne fanno uso.

Insomma non ha mezzi termini Ghiselli a bocciare un sale che non solo non è un toccasana per ritenzione idrica, ipertensione e tiroide ma, secondo l'Altantic, non viene raccolto a mano, come spesso scritto sulle confezioni bensì con macchinari e con l'aiuto di una ferrovia interna. Inoltre non arriva dal monte più alto del mondo ma dalla miniera di Kewhra a 300 km a sud. Di questo sale ne vengono magnificate le presunte proprietà per la salute su molti siti, ma la popolarità sarebbe frutto di un equivoco. Atlantic precisa anche che le foto su Instragram con l'hashtag #pinksalt superano le 70 mila, con un indice in continua crescita.

Lino Banfi sarà nominato membro della commissione che rappresenta l’Italia all’UNESCO
Ricordiamo, tuttavia, che Banfi è anche ambasciatore Unicef dal 2000, a riprova di un impegno nel sociale che lo contraddistingue. In questi casi rappresentanti all'Unesco si sono fatti con persone che si sono laureate, che conoscevano la geografia, le lingue.


La "rosa mania" non ha riguardato soltanto il sale.

Ma il rosa a tavola sembra essere comunque il colore del momento. Quello del vino unicorno non è un semplice rosa, grazie alla presenza di particolari pigmenti minerali, questo vino si "illumina" e appare anche glitterato.

Latest News