Dà fuoco all'auto dell'ex, lei è gravissima

L'auto incendiata

L'auto incendiata

Panico e violenza questa mattina a Vercelli per un uomo che prima ha speronato l'auto della sua ex e poi le ha addirittura dato fuoco. La donna è stata aggredita questa mattina nel parcheggio dell'area commerciale di Vercelli, zona Carrefour e Oviesse, da un uomo sulla cinquantina con cui in passato aveva avuto una relazione.

Allerta meteo arancione, scuole chiuse nei comuni jonici di Redazione | ieri | ATTUALITÀ
Scuole chiuse in varie zone della Regione, con mareggiate lungo la costa e i primi allagamenti registrati durante la notte. Tutta colpa di un vortice di bassa pressione che ha dispensato tanto maltempo in questi giorni su molte Regioni d'Italia.


Immediati i soccorsi, la donna è stata trasferita al Cto di Torino: le sue condizioni sono gravi. La coppia si era separata da tempo, ma l'ex fidanzato della donna non si rassegnava alla fine della relazione. L'uomo, coetaneo della vittima, secondo le prime informazioni avrebbe prima speronato l'auto dell'ex, costringendola a fermarsi nel parcheggio di un supermercato, e poi avrebbe lanciato contro la vettura liquido infiammabile. "Eppure anche lei, l'ultima donna, bruciata nella sua macchina a Vercelli, aveva denunciato, aveva chiesto aiuto e non le hanno dato ascolto!", ha dichiarato la presidente della ong Differenza Donna Elisa Ercoli, dopo l'ennesima violenza annunciata. Mario D'Uonno, ex guardia giurata, si è costituito alla polizia di Novara ed ora gli agenti lo stanno interrogando in Questura. I carabinieri non hanno fatto in tempo a notificargli il divieto di avvicinamento emesso dal gip del tribunale di Vercelli soltanto sabato scorso. Secondo i primi accertamenti, prima del rogo la donna è stata anche picchiata. I due stavano litigando, quando l'uomo ha deciso di appiccare il fuoco. La donna, quarantenne, è ricoverata in ospedale in condizioni gravi per ustioni sul 45% del corpo, il 10% di terzo grado. "Ancora un atroce episodio di violenza contro le donne". I carabinieri, entrati nell'appartamento ormai saturo di gas dopo aver chiuso il rubinetto centrale, hanno bloccato il 45enne con in mano un accendino e soccorso i due figli.

Latest News