Juventus, Benatia accusa: "Critiche? Rispettate la mia scelta"

Mehdi Benatia Al Duhail

Getty Images

Il difensore marocchino voleva giocare di più ma alla Juventus non c'era troppo spazio per lui.

Il campionato del Qatar non è di certo il più qualitativo al mondo, ma è tra i più ricchi e punta in breve tempo ad attirare il maggior numero possibile di campioni come veicolo promozionale del Mondiale del 2022.

L'addio di Medhi Benatia ha sicuramente lasciato un vuoto importante nella Juventus, che nelle recenti uscite sta sentendo la sua mancanza.

F1 Red Bull, Verstappen: "Vogliamo lottare per il titolo"
Da quest'anno, infatti, le vetture di Milton Keynes gireranno grazie alla power unit della Honda . Red Bull-Honda atto primo, quello della RB15, che dà appuntamento al 13 febbraio .


"Le trattative sono state lunghe - ha ammesso il classe '87 - e voglio ringraziare Khalifa Khamis che ha reso più facile la mia presenza a Doha".

In realtà la possibilità Triplete per la Juventus è svanita già poche ore dopo la cessione di Benatia, sostituito a Torino da Martin Caceres, non in campo nel quarto di finale di Coppa Italia perso malamente contro l'Atalanta, eppure il difensore marocchino è rimasto juventino, come si evince da quanto dichiarato durante la presentazione con il nuovo club, durante la quale l'ex romanista ha pure fatto un "appello" all'amico e compagno per pochi mesi Cristiano Ronaldo: "Come sapete bene, lascio molti amici, penso a Matuidi e Pjanic". È il massimo per me e per la mia famiglia, voglio raggiungere tanti obiettivi con questo club. Penso che possiamo vincere la AFC Champions League. "Potevo andare a club degli Emirati o dell'Arabia Saudita, ma ha preferito il Qatar perché qui giocano tanti giocatori della nazionale marocchina" le parole di Benatia rispondendo alla domanda di un giornalista che gli chiedeva se una delle ragioni del trasferimento in Qatar fosse da imputare all'avvicinamento dei figli alla religione musulmana.

Latest News